• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti

Virtus Segafredo Bologna - Il focus sui nostri avversari : Bursasposr

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

18/10/2021

Virtus Segafredo Bologna -  Il focus sui nostri avversari :  Bursasposr

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

 

Per la prima assoluta sulle tracce della Virtus, il Bursasposr targato Frutti Extra vorrà reclamare spazio in questo debutto stagionale di Eurocup perchè in BSL, la lega turca, al momento il cammino è rimasto nel grembo di una sola vittoria su quattro, di una striscia negativa di tre gare e del poco rinfrancante 14° posto in classifica.

Coach Dusan Alimpijevic, uno che con la Stella Rossa ha visto pure l’Eurolega, guarderà così alla vetrina europea per battezzare qualcosa di meglio. Al Tofas Spor Salonu ci sarà pane per la Segafredo, dopo l’ultimo -14 subìto domenica contro il Pinar ed altre due sconfitte all’ultimo possesso, iniziando un torneo continentale che da quest’anno avrà un lungo girone prima dei knock out senza diritto di replica. Tanto vale farne subito la conoscenza. Tra i volti nuovi spicca l’ex Cantù Kevarrius Hayes, in cerca di rivincite dopo l’opaca Eurolega a Villeurbanne, l’elemento più verticale del gruppo: comanda lui in area, 6,2 rimbalzi e 1,5 stoppate. Le premesse per andare in guerra, già sapendo che l’armamento è inferiore, le condurrà però soprattutto Allerik Freeman, prima punta assoluta, guardia da 32,2 minuti, 19,2 punti e 3 assist che può spendersi anche regia. Si dovrà semmai ripetere che il basket è un gioco facile e ben poco scientifico se è vero che coach Dusan Alimpijevic usa la panchina la metà del quintetto (13 minuti vs 26) presentando tuttavia un cast di ben più elevato valore soprattutto con i primi 5, che dei 73 punti di media ne segnano quasi 58, contro appena i 15 dei subentranti. In tre vanno in doppia cifra (Freeman appunto, Onuralp Bitim e Dave Dudzinski), in cinque sopra i venti minuti (il solito Freeman, Bitim, Hayes, Dudzinski e l’ex reggiano Needham), solo uno raggiunge il 40% da 3, l’esperta ala Birkan Batuk, che però da quella distanza tira pochissimo (1,7 tentativi a gara). Gli altri vanno peggio, confezionando un 25,7% che non toglie il sonno, mentre agli avversari invece concedono il 32,4%, dettaglio statistico che condensa le chiare astinenze. Meglio in area, con 9,8 rimbalzi offensivi catturati e solo 5,8 concessi. Il suo bottino semmai Bursa lo confeziona con una difesa collosa, attenta, soprattutto in avvio, quando segna anche quasi il 30% dei punti, schizzando in basso nei quarti successivi (23,5%, 22,5% e 24,8%). Occhio allo starter quindi. Toccherà alla Segafredo, dopo il felice rimpallo di questo inizio di stagione, non inciampare tra le pendici del Monte Uludağ  e le rive del vicino Mar di Marmara.

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

Commenti

PUBBLICITA'