• Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti

Bentivoglio solo al comando del girone D

stacca l'Atletico che inciampa sul Funo a fil di sirena, e arriva in terza ruota il Faro abbagliante

Pagina 2 di 2

18/10/2021

 

La Libertas passa di misura sul difficile Pederzini di Calderara  battendo l’Airone di Mister Sbarra di rigore, grazie ad un Rondoni entrato nel suo migliore clichet.  Seconda vittoria consecutiva dei castellani guidati da mister Evangelisti e la prima esterna in questo torneo per i biancooro.Temperatura estiva e folta rappresentanze sugli spalti del Gino Pederzini. Ale  Evangelisti schiera una Libertas   con in campo  3 under, Balducci, 2003, Imperato, 2004, e Tobia Di Santo, 2003, . Il match e’ contrassegnato dall’impronta castellana che mette in difficoltà i padroni di casa. Diverse le occasioni create dalla squadra di Castel San Pietro,ma imprecisioni, bravura della difesa gialloviola e del portiere locale non premiano gli sforzi degli ospiti. A metà del primo tempo l'ottimo Rondoni, ben servito da un filtrante in area, costringeva il suo marcatore a trattenerlo fallosamente. Penalty deciso dal Direttore e trasformazione dello stesso Rondoni che batte Mezzetti. Dopo il vantaggio insiste la Libertas  che continua a creare azioni per assicurarsi la certezza della vittoria, nonostante l’Airone vada vicino al pari con una  pericolosa occasione sventata da Stanzani. Nel secondo tempo le squadre rientrano in campo, ma il leti motiv è sempre lo stesso, due ottime parate del portiere avversario negano la gioia del raddoppio alla Libertas e nell'ultimo quarto d'ora l’Airone va in forcing piu’ marcato ma gli argini castellani tengono fino al triplice fischio. Per l’Airone la prossima trasferta sara’ al Filippetti di  Zola mentre la Libertas al Comunale di Via Viara  ospitera’ la capolista rossoblu’.

 

 

Al Carbonchi di Sasso Marconi passa  l'Osteria Grande, decisa, tonica , in palla , porta a casa la posta piena, tre punti importanti ,su un campo difficile, presi al cospetto dei giovani stones gialloblu', freschi e ingambati di Mister Collina che combattono e tengono in ansia i biancoblu' fino al trilplice segnale. Pronti via e la squadra guidata da Mister Marrese,orfana di Peppe Sanso, parte per fare il match e subito ampie manovre avvolgenti portano la linea dei tre quarti e  l'attacco, composto da Maleh, Genuario, Ponticelli e Rabbi a creare subito apprensione alla porta difesa da  Guido Nadalini. Ma le prime folate non sortiscono effetto, nonostante  si evidenzi Marco Rabbi neo acquisto subito pronto, tecnico e con buoni movimenti, il quale, giocatore di ruolo ,conferisce al reparto avanzato importante riferimento con beneficio  per i trequartisti e per  la manovra biancoblu'. Ed e'invece il Sasso Marconi, sospinto dalla continua propulsione di Gomes, e dalle giocate di  Billy Hammami e Dondi, sui primi ribaltamenti di fronte, ad impegnare severamente un grande Filippo Leoni che si oppone imperioso proprio ad un doppio Hammami Dondi .Le repliche si susseguono da una parte e dell 'altra, alla mezzora Marrese rivede l'assetto mediano per l'uscita precauzionale di Cusato sostituito da Lauro. L'Osteria cambia passo e pigia sul gas, il gol e'nell'aria. Dopo un paio di occasioni piu' che nitide ,Michele Genuario fa vedere che la classe non e ' acqua . E' Riccardo Gabrielli, autore di una gara di grande spinta e sostanza a recuperare fuori dai vertici e mettere al centro di mancino dove un 'altro grandioso mancino pibe de Dios di Gravina di Puglia ,spalle alla porta e al marcatore,si avvita a mezz' altezza battendo al volo in demivolee' di collo battendo imparabilmente Nadalini. E'il vantaggio biancoblu'. Il Sasso accusa e l''Osteria vuole chiuderla ma spreca malamente. Si va al riposo e al rientro la gara vive di  equilibrio con le vampate dei gialloblu' che vogliono reagire e i biancoblu 'che vogliono il raddoppio.

Raddoppio che il talento straordinario di Ivan Ponticelli ,"o'scugnizz"  ,anche oggi tra i migliori in campo, realizza con una invenzione ai 20 metri, palla sporca arpionata controllo e tiro maestoso , una saetta che gonfia  il sette. La reazione gialloblu' porta i ragazzi di Collina a consumare tutta la benzina in corpo ed iniziano a susseguirsi una serie di occasioni, anche se la gestione della difesa osteriagrandese appare salda ma in due minuti , dopo aver mancato la terza rete, a poco dalla fine un ' improvviso blackout difensivo biancoblu' rischia di vedere vanificata l'impresa. E' 'Corvino che subentrato semina il panico, realizza un  bellissimo gol di collo mancino trovando.l'angolino giusto e da poi  il via ad una manovra un minuto dopo il gol  che accorcia le distanze, fornendo una occasione a Mazzocchi a dir poco clamorosa ,che solo davanti alla porta  vuota dopo aver superato Leoni  ,spreca .Gestione ansiosa degli ultimi minuti poi il triplice fischio liberatorio per una Osteria, che, fatto salvo il finale, fornisce una buonissima prova corale dalla quale giungono nel retino tre punti di grande valore per morale, autostima  e classifica. Per i giovani del Sasso grande gara tutto cuore da elogiare per l’impegno e la lotta dal primo al 95’mo.

Il campionato entra nel vivo molte squadre in poco spazio sintomo di un campionato interessante, sempre piu' avvincente e pieno di spunti.

Uno sguardo a Domenica  per un'altra giornata  di fuoco; a Castel San Pietro la capolista Bentivoglio va a trovare i biancoro castellani, sul sintetico del  Guerrino Negrini armata blaugrana  Mazzoni contro Portuense Etrusca, il Faro ospita il Sesto, lo Zola l'Airone, il Fossolo vedra' il Porretta,  all'Ungarelli scontro in mediana tra Osteria Grande e Trebbo, in coda Funo- Sasso.

Allacciamo le cinture per un'altra maledetta domenica di Passione e Promozione!!

Gianfilippo Rossi

Redazione ERS 

Commenti

PUBBLICITA'