• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

Bakery Piacenza Vittoria sfumata al fotofinish: 70-75 per Pistoia

Di Ufficio Stampa Pallacanestro Piacentina

Pagina 1 di 1

17/10/2021

Bakery Piacenza Vittoria sfumata al fotofinish: 70-75 per Pistoia

Seguici su Facebook - BASKET EMILIAROMAGNA  

 

Dopo la convincente vittoria ai danni di Orzinuovi  la Bakery in questa terza giornata si trova contrapposta la Giorgio Tesi Group Pistoia, squadra blasonata dalla recente vittoria in Supercoppa e ottimamente attrezzata per dire la sua nel girone verde di serie A2 LNP Old Wild West.

Entrambe le compagini si trovano appaiate in classifica, con il risultato di una vittoria e una sconfitta a testa; per provare il sorpasso ai danni degli avversari coach Campanella si affida a Bonacini, Raivio, Lucarelli, Chinellato, Morse mentre Nicola Brienza risponde con Johnson, Saccaggi, Wheatle, Utomi, Magro.

Palla a due vinta dai biancorossi che inaugurano la sfida con una virata di Morse conclusa con un reverse mancino a cui segue un jumper dalla media e un appoggio al vetro acrobatico che valgono il 6-2 Bakery.

Avvio spumeggiante del lungo americano che trova il settimo e ottavo punto personale dalla lunetta ma Pistoia ricuce subito lo svantaggio grazie a Magro e Johnson. Piacenza prova ancora a scappare via con l’ennesimo tiro realizzato da Morse e una bomba di Bonacini ma Johnson pesca il coniglio dal cilindro che vale il -2: 13-11 per i padroni di casa alla metà esatta del primo quarto.

Un’inarrestabile Morse spazza via chiunque gli si presenti davanti in area e appoggia ancora al ferro, portando a 12 i punti realizzati; è vivo però il duello tra il lungo americano e Daniele Magro, l’esperto centro italiano, che timbra 6 punti in questi primi minuti del match.

Se da una parte Piacenza sta facendo la voce grossa in area, dall’altro lato Pistoia sta creando diversi grattacapi fuori dai confini del pitturato, complice un ispirato Jazz Johnson da 8 punti. L’esordio in campionato di Donzelli coincide con il primo canestro di Raivio: arresto e tiro dalla media per lui e controsorpasso Bakery 17-16. Negli ultimi possessi del quarto Piacenza non riesce a creare vantaggi offensivi, cosa che invece riesce a Joonas Riismaa che con un tap in vincente porta i suoi sul 17-18 che chiude definitivamente il primo parziale di gioco.

Piacenza rientra con il piglio di chi vuole conquistare i due punti e, grazie al duo italiano Perin-Sacchettini, si riporta in vantaggio sul 21-18. 

Gli iniziali 5 minuti di gioco sono caratterizzati da ritmi di gioco lenti che sfociano in azioni lunghe e schemi eseguiti fino all’ultimo movimento; in questa fase del match nessuna delle due squadre riesce ad imporre il proprio gioco e si susseguono dure lotte a rimbalzo nella quale la spunta momentaneamente la Giorgio Tesi Group, che si porta sul 23-26 grazie, in particolar modo, al lungo Magro che realizza 11 punti in soli 7 minuti di gioco. Al primo accenno di difficoltà biancorossa, Nik Raivio si carica la responsabilità di ricucire il distacco con un gioco in isolamento che si chiude, come spesso accade, con i due punti a referto per lui. 

Si mette in partita anche Utomi, che con uno splendido fade away riporta i suoi in vantaggio, complice anche la terza tripla di Johnson: 28-31 quando mancano soli 2 minuti al termine del secondo quarto. Sono ancora Utomi e Johnson a rimpinguare il vantaggio Pistoiese dalla lunetta, 4/4 dalla lunetta per loro che permette ai toscani di mettere la freccia e volare fino al 28-35; bravi gli ospiti a sfruttare il bonus falli a loro favore e non lasciare tiri aperti a Piacenza. Il jumper dalla media di capitan Perin si spegne sul primo ferro, così come il tentativo di accorciare lo svantaggio di 7 punti che rimane tale sino al fischio finale del secondo quarto.

A far la differenza nello strappo Pistoiese è stata sicuramente la differenza di intensità e concentrazione messa in campo: 7 palle recuperate per gli ospiti a fronte delle 10 palle perse per Piacenza che saranno sicuramente state il tema principale affrontato da Coach Campanella negli spogliatoi. 

Il rientro in campo dei biancorossi fa ben sperare il pubblico di casa che viene galvanizzato da tre canestri consecutivi dei propri beniamini ad opera di Bonacini, Raivio e Sacchettini che riportano la Bakery sul 36-39 dopo 2 minuti nel corso del terzo quarto. Per Pistoia tiene alta l’attenzione Del Chiaro con un appoggio nel pitturato e 2 liberi guadagnati e trasformati. I primi 3 minuti di questo terzo quarto sorridono a Piacenza che riesce nell’impresa di riportare il match in parità, sul 39 a 39; la parità dura poco perché torna a vestire i panni di dominatore Anthony Morse che realizza 5 punti consecutivi i quali valgono il 44-41 per la squadra di casa. 

Gli ospiti, nel primo vero momento di difficoltà, fanno affidamento agli uomini di maggior talento: Johnson e una poderosa schiacciata di Wheatle permettono alla Giorgio Tesi di ricostruire un cospicuo vantaggio fino al 46-53.

Coach Campanella da una strigliata ai suoi che viene recepita subito: il classico tiro dalla media di Sacchettini, seguito da un acrobatico tiro di Perin permettono di ricucire lo svantaggio fino al -3 quando il tabellone recita solamente 1 minuto al termine del quarto. E’ ancora Michael Sacchettini a farsi trovare libero dalla media: prende, si alza e realizza il suo nono punto che vale il -1 al termine del quarto. Il 54-55 scritto sul tabellone è testimone di un match tirato, dove nessuna delle due squadre è stata capace di scrollarsi di dosso l’avversaria; staremo a vedere se nell’ultimo e decisivo parziale Piacenza riuscirà in questa impresa e accaparrarsi l’intera posta in palio.

A dare il là alle danze dell’ultimo quarto ci pensa Riccardo Chinellato che realizza il suo primo canestro dal campo grazie a un’efficace avvitamento che conclude con un appoggio mancino. Quarto quarto caratterizzato da numerosi falli fischiati che penalizzano in particolar modo Pistoia; Piacenza non riesce però a cavalcare il momento e si ritrova sotto 63 a 64 alla metà esatta del 4° quarto.

A pareggiare i conti ci pensa Morse, ancora dalla lunetta, ed è sempre l’americano a trasformare anche il secondo libero e riportare in vantaggio i suoi di una lunghezza.

Altri due punti di rabbia per Morse, che fa a sportellate con il lungo avversario e mette a segno il suo 26esimo punto; una prestazione davvero di livello sinora per l’americano, che dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, di poter fare la voce grossa in questa categoria.

Nuova parità con 2:38 da giocare trovata da Johnson, che è abile a sfruttare il bonus e a trasformare entrambi i tiri dalla linea della carità. Gli ultimi minuti di gioco sono concitati e nella confusione generale è Pistoia a spuntarla: appoggio di Magro da sotto canestro e prima tripla della partita per Wheatle che valgono il 70 a 74 per gli ospiti quando mancano solamente 46 secondi al termine della contesa.

Morse non riesce a trasformare i 2 liberi guadagnati ma sul ribaltamento di fronte Bonacini riaccende un barlume di speranza subendo un fallo da Saccaggi, costretto ad uscire dal campo per falli. L’azione offensiva si conclude con un nulla di fatto per Piacenza mentre Pistoia chiude definitivamente la contesa con un libero segna da Utomi, che firma il definitivo 70-75 per gli ospiti.

Merito agli ospiti che hanno saputo trovare i guizzi giusti nei momenti decisivi del match, cosa che a Piacenza è riuscita solamente in parte. Decisive le 11 palle recuperate per Pistoia ma soprattutto le 18 palle perse per la Bakery che macchiano una partita ampiamente nelle corde dei padroni di casa. Nota di merito per l’instancabile Morse, autore di una prova da 29 punti che gli valgono un 27 di valutazione e per il play Bonacini, unico in grado di portare ordine e orchestrare al meglio le azioni offensive dei suoi. Per gli ospiti è il duo Magro-Johnson a guidare i compagni alla vittoria, grazie a 41 punti e pochissimi errori dal campo.

Appuntamento a Domenica 24 Ottobre ore 18:00, in casa della temibile Reale Mutua Torino, già affrontata in pre season; compito di Campanella e dei suoi ragazzi ristabilire la parità tra vittorie e sconfitte, per rimanere in scia delle squadre rivali e guadagnarsi posizioni in classifica che meriterebbe di avere per quanto dimostrato in campo in queste prime tre giornate di campionato.

BAKERY PIACENZA: Morse 29, Perin 6, Czumbel, Donzelli, Chinellato 2, Bonacini 10, Sacchettini 10, Czumbel, Del Bono ne, El Agbani ne, Raivio 13, Lucarelli. 

Allenatore: Federico Campanella

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Della Rosa 2, Utomi 9, Divac, Saccaggi 1, Del Chiaro 10, Magro 21, Allinei ne, Johnson 20, Wheatle 8, Riismaa 4.

Allenatore: Nicola Brianza

Parziali: 17-18, 28-35, 54-55, 70-75.

 

Area Comunicazione e Stampa

Pallacanestro Piacentina

Commenti

PUBBLICITA'