• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Lega 2

Basket Ravenna - L’OraSì vince a Ferrara 82-93. Il derby è giallorosso!

Di Matteo Papi

Pagina 1 di 1

17/10/2021

Basket Ravenna - L’OraSì vince a Ferrara 82-93. Il derby è giallorosso!

foto Giacomo Ravaioli

Seguici su Facebook - BASKET EMILIAROMAGNA 

 

Basket Ravenna - L’OraSì vince a Ferrara 82-93. Il derby è giallorosso!

L’OraSì Ravenna vince 82-93 sul campo di Ferrara e ottiene il terzo successo in campionato in un derby acceso e colorato.  

I giallorossi sono stati bravi a rispondere all’avvio grintoso dei padroni di casa, disputando un secondo tempo più attento e piazzando un parziale di 8-24.

Ferrara, avversario duro e mai domo, si è riportata sotto, ma la solidità mentale dell’ultimo quarto ha permesso all’OraSì di portare a casa una vittoria preziosa. Sei i giocatori in doppia cifra, ma è stata la difesa degli ultimi due quarti l’arma vincente dei ragazzi di coach Lotesoriere. 

 La partita

Il clima da derby si accede prima della palla a due con i cori delle due tifoserie. L’OraSì parte con Tilghman, Arnaldo, Cinciarini, Sullivan, Simioni. Al canestro di Panni risponde Simioni poi Ferrara sale 9-2 e Lotesoriere chiama timeout. Al rientro Simioni (post basso e tripla) e un gioco da tre punti di Cinciarini portano Ravenna a -1 (11-10), nuovo allungo estense poi Oxilia e Tilghman per il 16-14. Entrano anche Denegri, Gazzotti e Berdini ma è ancora Simioni con il nono punto personale del quarto a tenere lì l’OraSì (19-16).

L’equilibrio accompagna le due squadre alla prima sirena (23-21).   

La tripla di Gazzotti in apertura di secondo quarto vale il primo vantaggio OraSì, puntellato da Sullivan (23-26) poi la tripla di Petrovic rimette tutto in parità. La fase centrale del quarto si gioca punto a punto, con l’inerzia leggermente dalla parte dell’OraSì, che va a segno con Denegri, Sullivan, Berdini e Tilghman. Nel finale Ferrara torna avanti con Filoni e Pacher (46-40). 

Al rientro in campo i ritmi restano alti, Ferrara parte bene e l’OraSì risponde colpo su colpo con Oxilia, Tilghman e la tripla di Cinciarini (50-47). Il tecnico alla panchina di casa scalda ulteriormente il match, Cinciarini riscatta dalla lunetta (52-50). L’OraSì alza i giri in difesa e le percentuali estensi si abbassano, in attacco Sullivan e Tilghman allungano il parziale giallorosso, costringendo Leka al timeout (52-56). 

Entra Mayfield per Ferrara ma l’OraSì non si scompone e con Tilghman porta il vantaggio in doppia cifra (54-64).  Finale di tempo favorevole alla Top Secret e all’ultimo intervallo il punteggio è 65-69.  

Denegri riapre le ostilità con il canestro del +7, dall’altra parte Pacher è incontenibile e riporta sotto i suoi e Filoni mette il canestro del 71-72 per il necessario timeout di coach Lotesoriere. La freddezza di Cinciarini dalla lunetta mette un possesso intero tra le due squadre quando mancano ancora 6’30” alla fine, un’eternità. 

La sfida si gioca sui dettagli, sui nervi e sui singoli possessi. Gli ultimi tre minuti scattano con le squadre in parità (78-78), gli errori arrivano da una parte e dall’altra, fino al 2+1 di Tilghman (78-81). Mayfield fa 2/3 ai liberi e a -1’30” è ancora parità (82-82).

Si gioca in una bolgia, Simioni torna a segnare il nuovo vantaggio e subisce fallo, facendo esplodere lo spicchio dei tifosi giallorossi, aggiuntivo a segno, 82-85 a 1’13” dalla fine, timeout Leka. La difesa giallorossa produce una palla recuperata e dall’altra parte il canestro di Simioni su rimbalzo d’attacco vale il +5. Tilghman dalla lunetta mette i titoli di coda, finisce 82-93.  

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Per prima cosa complimenti a Ferrara che nonostante le defezioni ha giocato una partita di grande energia. Credo che la chiave per noi sia stata nello spogliatoio, abbiamo sistemato alcune cose difensive e abbiamo ricominciato a difendere da Ravenna: è il nostro marchio di fabbrica, è ciò di cui abbiamo bisogno. I ragazzi sono stati molto bravi nella lotta a rimbalzo, hanno saputo tenere la taglia fisica degli avversari e si sono dati da fare per aiutarsi l’un l’altro. Essere riusciti a giocare la nostra pallacanestro, almeno difensiva, negli ultimi di quarti è la nota positiva che mi porto a casa insieme i due punti“.

Il tabellino

Top Secret Ferrara-OraSì Ravenna 82-93 (23-21, 46-40, 65-69)

Ferrara: Pacher 25, Pianegonda 3, Mayfield 9, Panni 11, Petrovic 10, Filoni 10, Fantoni 4, Manfrini, Vildera 10, Bonanni, Vencato NE, Galliera NE. All.: Leka. 

OraSì Ravenna: Tilghman 22, Cinciarini 13, Gazzotti 6, Simioni 14, Oxilia 10, Berdini 2, Arnaldo, Sullivan 12, Denegri 14, Laghi NE. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani.

 

Matteo Papi

Ufficio Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna

 

La Top Secret Ferrara da' tutto ma non basta, Ravenna vince e fa festa

Di Lorenzo Montanari

Pagina 1 di 1

17/10/2021

La Top Secret Ferrara da' tutto ma non basta, Ravenna vince e fa festa

Seguici su Facebook - BASKET EMILIAROMAGNA  

 

 

FERRARA. Davvero encomiabile. Priva di tre giocatori e mezzo la Top Secret è andata a un passo dal colpaccio di battere l’OraSì Ravenna, vittoriosa 82-93.

Biancazzurri privi, oltre che di Zampini e Fabi, pure di Vencato e con Mayfield (guai a una caviglia) entrato solamente al 25’. Coach Leka manda Pianegonda in quintetto, traendone benefici, con quattro giocatori a referto per il 9-2 del 3’ (bomba di Pacher). La Top Secret difende a zona, Pianegonda da fuori è freddissimo (16-10 al 6’) e l’OraSì ha Simioni mai domo.

Ravenna si porta avanti in avvio della seconda frazione (32-36), ma i biancazzurri impiegano pochissimo per riportarsi avanti nel punteggio: Filoni vola (37-36 al 17’), Pacher c’è, ben supportato da capitan Fantoni. All’intervallo lungo, fra gli applausi del numerosissimo pubblico biancazzurro, è 46-40. Avanti così.

Pacher inizia il secondo tempo come aveva chiuso il primo, trovando il massimo vantaggio Top Secret al 21’, sul 48-40. A questo punto della gara la luce offensiva dei biancazzurri si spegne e l’OraSì, con Sullivan e Tilghman, ne approfitta: al 25’, dopo il contro break ravennate di 4-16, è 52-56. Entra Mayfield, ma Gazzotti, Oxilia e Tilghman (ancora lui) fissano, al 27’, il nuovo massimo vantaggio ospite, sul 54-64. Niente paura. Panni risponde a Denegri (63-69), poi Mayfield riapre il match, che si decide durante gli ultimi 10’.

Filoni fa una virata da applausi per il 71-72 del 33’, poi Sullivan cerca l’allungo, ma Mayfield e Pacher non ci stanno: al 37’ è 78 pari. Finale da vietare ai deboli di cuore. Azione da tre punti di Tilghman (78-81), poi due liberi di Mayfield e uno di Tilghman (80-82). Ancora Mayfield per l’82 pari, poi Simioni sale in cattedra con cinque punti consecutivi che, di fatto, chiudono il match. La Top Secret ha lottato per 40’, ma purtroppo non è bastato. Applausi comunque per i biancazzurri.

Top Secret Ferrara-OraSì Ravenna 82-93 (23-21, 46-40, 65-69)

Top Secret: Mayfield 9, Pacher 25, Vencato ne, Fantoni 4, Petrovic 10, Vildera 10, Galliera Ricci ne, Panni 11, Pianegonda 3, Bonanni, Filoni 10, Manfrini. All.Leka.

OraSì: Tilghman 22, Berdini 2, Cinciarini 13, Gazzotti 6, Arnaldo, Laghi ne, Denegri 14, Sullivan 12, Oxilia 10, Simioni 14. All.Lotesoriere.

Arbitri: Valzani, Martellosio e Lucotti.

Note: uscito per 5 falli: Filoni al 39’.

 

Lorenzo Montanari

Ufficio stampa Kleb Basket Ferrara

Kleb Basket Top Secret Ferrara - Terza Giornata , arriva L'OraSì Ravenna

Di Lorenzo Montanari

Pagina 1 di 1

17/10/2021

Kleb Basket Top Secret Ferrara - Terza Giornata , arriva L'OraSì Ravenna

Seguici su Facebook - BASKET EMILIAROMAGNA 

 

 

“I ragazzi vengono da una settimana molto positiva”.

Così ha dichiarato il Vice Allenatore della Top Secret Nando Maione, alla vigilia della gara casalinga contro la OraSì Ravenna domani alle ore 18 all’MF Palace, gara valida per la terza giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West.

I ragazzi stanno reagendo alle difficoltà, dopo gli infortuni di Zampini e Fabi, hanno dato una grande prova di coesione e unità domenica scorsa a Frosinone contro la Stella Azzurra, vincendo d’autorità in trasferta, rimontando e resistendo, esibendo una grande fiducia nei propri mezzi, e una unità di spogliatoio consolidata.

Ovviamente è stata anche una grande prova dei singoli, con AJ Pacher sugli scudi con 25 punti, Vildera con 18, Petrovic con 15 e Mayfield con 14, tutti ben orchestrati da Alessandro Panni, tutti a salire di livello e a dare qualcosa in più, dato il momento delicato.

Paradossalmente può anche essere un bene che un momento così difficile sia arrivato presto nella stagione, un momento di difficoltà da affrontare subito per “forgiare” la mentalità della squadra in vista della lunga stagione, per abituarsi a soffrire e per fare tesoro di questa resistenza alla sofferenza nei momenti cruciali del campionato.

La abitudine a soffrire e a non mollare mai può diventare un cosiddetto “habit”, una abitudine ad affrontare i momenti difficili al massimo della determinazione e della lucidità.

Domani al Palace il Kleb dovrà affrontare una squadra che già ha sconfitto poco meno di un mese fa in Supercoppa, ma una squadra in crescita che ora ha in Austin Tilghman un giocatore che può risolvere partite da solo.

Nella gara di Supercoppa l’uomo da Philadelphia era sembrato ancora un po’ indietro di condizione, pur dimostrando tutto il suo talento, ma ora dopo un mesetto di allenamenti intensivi e di ritmi partita, il folletto di Wilmington può essere considerato il pericolo pubblico numero uno per la compagine di Spiro Leka.

Il Kleb sta resistendo, ora con l’arrivo in settimana di Luca Vencato per supplire all’assenza di Federico Zampini la profondità delle rotazioni di Leka dovrebbero essere un po’ più ampie, nella speranza che il play bresciano riesca ad essere disponibile per minuti di qualità già da domani.

Resistere è quindi la parola d’ordine per la gara di domani, fare proprie le difficoltà e prenderle come motivazione e spunto per migliorare e forgiare la propria prestazione, modellandola a proprio uso con determinazione e occhi della tigre, per conquistare la prima vittoria casalinga in una gara molto importante.

 

Area Comunicazione e Stampa

Kleb Basket Top Secret Ferrara

Lorenzo Montanari

OraSì Ravenna domani in campo a Ferrara per il secondo derby stagionale

Di Matteo Papi

Pagina 1 di 1

17/10/2021

OraSì Ravenna domani in campo a Ferrara per il secondo derby stagionale

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA 

 

Terza giornata di campionato e seconda trasferta in terra emiliana per l’OraSì Ravenna, che dopo l’esordio a Cento domani alle 18.00 scenderà in campo a Ferrara contro la Top Secret.

Anche in questo caso le due squadre si sono già affrontare in Supercoppa un mese fa, quando i giallorossi erano privi di Arnaldo, Sullivan e, in corso d’opera, di Gazzotti. 

Questa volta l’OraSì sarà al completo e potrà contare anche sull’appoggio dei suoi tifosi, attesi in un centinaio sugli spalti dell’MF Palace. Di fonte una squadra di grande qualità, che ha sempre fatto della determinazione una delle sue armi migliori. 

Il prepartita dell’assistente allenatore Mauro Zambelli e di Austin Tlilghman

“A Ferrara ci aspetta una partita molto difficile – commenta il vice di coach Lotesoriere – Giochiamo contro una avversaria tra le migliori del girone, che ha un roster profondo malgrado le defezioni. Dovremo essere pronti ad affrontare quintetti con grande taglia fisica, che saranno forti nel gioco interno e a rimbalzo offensivo; sarà quindi necessario mantenere alto il livello della nostra prestazione difensiva come è stato nelle prime due giornate.

Stiamo giorno dopo giorno cercando di cavalcare l’entusiasmo del buon inizio, senza perdere consapevolezza dei nostri limiti attuali. In particolare stiamo focalizzando l’attenzione sul migliorare il ritmo e la precisione delle esecuzioni d’attacco”.

“Ferrara è un’avversaria tosta, come abbiamo visto nella partita in casa loro durante la Supercoppa – aggiunge il play giallorosso Austin Tilghman – Noi siamo una squadra completamente diversa rispetto ad allora e anche questa gara sarà diversa, sicuramente molto dura e impegnativa e non vediamo l’ora di scendere in campo. È una trasferta vicina e ci aspettiamo anche il supporto dei nostri tifosi, domenica scorsa in casa ci hanno aiutato molto e voglio ringraziarli per il loro entusiasmo”.

Media – Diretta streaming su LNP PASS (https://lnppass.legapallacanestro.com/). Aggiornamenti in diretta sui profili social dell’OraSì Basket Ravenna alla fine di ogni quarto (Facebook, Instagram, Whatsapp).

 

Matteo Papi

Ufficio Stampa e Comunicazione OraSì Basket Ravenna

 

Commenti

PUBBLICITA'