• Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Femminile | Serie A1 Femminile

Allianz Geas Sesto San Giovanni - Dondi Multistore Vigarano 82 - 64 (16-13, 39-31, 66-53, 82-64)

Di Fabiano Scarani – Ufficio stampa Allianz Geas 14/02/2021

Allianz Geas Sesto San Giovanni - Dondi Multistore Vigarano 82 - 64 (16-13, 39-31, 66-53, 82-64)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Allianz Geas, con Vigarano arriva la sesta vittoria in fila

Sesto e le emiliane rimangono a contatto per i primi 15’, poi Sesto ingrana e con una serie di break allunga. Quattro rossonere in doppia cifra.

SESTO SAN GIOVANNI, 14 febbraio 2021

La pausa nazionali non rallenta l’Allianz Geas, che al PalaNat con Vigarano ottiene la sesta vittoria consecutiva per 82-64 e consolida ulteriormente la quinta posizione in classifica, a soli due punti dalla terza Ragusa e dalla quarta Bologna (che però hanno entrambe due gare disputate in meno e da recuperare). Sesto si trova di fronte un avversario più combattivo di quel che farebbe pensare la posizione in classifica, poiché Vigarano, che rimane ultima con un solo successo in stagione, rimane a contatto con tenacia per quasi tutto il primo tempo, complice anche qualche mancanza offensiva e difensiva delle padrone di casa, e mostra a tratti di poter concludere da più zone con diverse interpreti. Nei primi 15’, dopo aver giocato punto a punto ed essere state sotto anche di 3 lunghezze, le rossonere cambiano marcia producendo un 12-0 in 3’15’’ che le porta a +9: da questo momento le ospiti non riusciranno a rimettere in gioco il risultato. Dopo la pausa lunga, passando da un 6-0 in 1’ e da un 5-0 in 35’’, le ragazze di coach Zanotti arrivano fino a +17. Nell’ultima frazione, contraddistinta da azioni abbastanza equilibrate da un lato e dall’altro, le lombarde incrementano ulteriormente il vantaggio portandolo poco prima del ritocco finale sul massimo +21 con un 5-0 in 2’.

La prossima domenica alle 18 le sestesi, ancora in casa, proveranno ad allungare ulteriormente la serie di vittorie nel derby lombardo con Costa Masnaga.

La prima a iscriversi alla partita è Verona con una tripla dopo 15’’ dalla palla a due, ma le rispondono Yurkevichus da sotto e Rosset da 3. Ancora la play palermitana mette un jumper su assist di Panzera, poco prima di una tripla di Gwathmey e di un appoggio di Graves, ma nell’altra metà campo Rosset fa 2/2 a gioco fermo e Bestagno e Guilavogui firmano 4 punti che valgono il sorpasso (11-10 Vigarano con 6’05’’ da giocare). Per le rossonere ritrova confidenza col canestro Graves, ma presto per un paio di minuti entrambe le squadre commettono diversi errori al tiro. Nei 3’ finale del primo quarto Bestagno riporta le sue avanti dalla lunetta, ma a recuperare pensano Arturi, con una penetrazione con finta sul fondo, e Graves da sotto per il +3. La seconda frazione si apre con una stoppata di Verona su Bestagno, prima che le emiliane, con Guilavogui, Valensin e Rosset, collaborino a un 7-2 in 1’10’’ (+2 Vigarano con 8’30’’ sul cronometro). La gara procede per qualche azione in equilibrio, con continui sorpassi da entrambe le parti: per le padrone di casa trovano punti Gilli, Ercoli e Dotto, per le ospiti Guilavogui, Rosset e la ex geassina Laterza (+3, massimo vantaggio per Vigarano). Con un appoggio di Graves si apre un profondo parziale dell’Allianz: la lunga Usa, Panzera da tre su assistenza di Dotto, Oroszova, prima da sotto e poi dalla distanza, e Gwathmey in contropiede siglano un 12-0 in 3’15’’ che vale il +9. A provare a scuotere le emiliane ci sono Bestagno e Laterza che accorciano la distanza a 5 lunghezze, prima che Gwathmey trovi ancora il fondo della retina dai 6.75 (39-31 Geas). La prima metà di gara si chiude con una bella stoppata della ex vigaranese Gilli su Laterza.

Nella ripresa Laterza e Albano provano a riavvicinarsi, ma Verona è efficace in penetrazione e Graves concretizza un gioco da tre punti. Rosset riporta per due volte con due canestri il divario a 7 lunghezze, ma dall’altra parte Verona lo rimette a 9 e poco dopo sempre lei a 10 con una bomba. Per un paio di azioni entrambe le squadre segnano a ritmo costante, prima che l’Allianz produca un break di 6-0 in 1’ con 4 punti di Gwathmey e 2 di Graves (+14 con 3’45’’ da giocare). Dopo qualche azione di assestamento e dopo essere scese di nuovo a +12 (canestri di Laterza e Bestagno per le ospiti) il vantaggio aumenta ulteriormente con un 5-0 in 35’’ di Graves e Oroszova che vale il +17 a 1’25’’ dalla fine del terzo tempino. Nell’ultimo minuto della frazione segnanoOroszova, Albano e Sorrentino da tre (emiliane a -13). In apertura di ultimo quarto Oroszova dai 6.75 ed Ercoli in appoggio arrivano a +18. Yurkevichus riporta le sue a -15, mentre dall’altra parte sono precise Graves ed Ercoli con un morbido jumper da centro area. Ancora Graves porta le rossonere a +19 dopo un bello scambio con taglio nel pitturato con Ercoli. Sorrentino porta a termine un gioco da tre punti, prima che nel finale Ronchi, Graves e Gilli mettano un 5-0 in 2’ che porta l’Allianz al massimo +21. Una tripla di Valensin a 30’’ dalla sirena modifica il punteggio sul definitivo 82-64.

L’Allianz chiude una buona serata al tiro, riprendendosi dalle percentuali più basse riscontrate a inizio gara: 59% da due e 42% da tre, commettendo però qualche errore di troppo a gioco fermo (6/11, 55%); Vigarano termina col 45% da due, 29% dall’arco, ma col 100% (11/11) ai liberi. Sesto, rispetto alle ospiti, sfrutta anche qualche occasione aggiuntiva nata dalla superiorità a rimbalzo (37 totali con 11 offensivi contro 29 con 9 in attacco) e dalle 10 palle rubate (solo 2 in meno dei palloni complessivi persi dalle ospiti). Mvp dell’incontro Bashaara Graves, precisa e costante, oltre che dominante nel pitturato, che finisce con 23 punti (10/15 da due, 3/5 ai liberi) e 7 rimbalzi. Altre tre rossonere chiudono in doppia cifra di punti: Costanza Verona, che in 21’ di utilizzo mette assieme 14 punti (4/5 da due, 2/4 da tre), 4 rimbalzi e 3 assist; Sabina Oroszova, molto solida in diverse zone e in diversi aspetti del gioco, che finisce con 12 punti (3/4 da due, 2/4 dai 6.75), 7 rimbalzi, 2 assist, 3 recuperi; Jazmon Gwathmey, non troppo precisa da due ma a segno con alcuni colpi di puro talento offensivo, per lei 12 punti con 2/3 dalla distanza, 7 rimbalzi e 2 assist. Bene anche Elisa Ercoli, 9 punti con 4/5 dal campo con 3 rimbalzi. Top scorer per Vigarano Rosset con 14 punti, 3 assist e 2 rimbalzi; chiude a 10 con 3 rimbalzi Laterza; 7+9 per Yurkevichus.

Allianz Geas Sesto San Giovanni - Dondi Multistore Vigarano 82 - 64 (16-13, 39-31, 66-53, 82-64)

ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI: Gwathmey* 12 (3/8, 2/3), Arturi 2 (1/1, 0/1), Dotto 1 (0/3 da 2), Ronchi 2 (1/1, 0/1), Verona* 14 (4/5, 2/4), Oroszova* 12 (3/4, 2/4), Graves* 23 (10/15, 0/2), Panzera* 3 (1/1 da 3), Gilli 4 (0/1, 1/3), Pellegrini, Ercoli 9 (4/5 da 2)

Allenatore: Zanotti C.

Tiri da 2: 26/44 - Tiri da 3: 8/19 - Tiri Liberi: 6/11 - Rimbalzi: 37 11+26 (Gwathmey 7) - Assist: 16 (Dotto 3) - Palle Recuperate: 10 (Gilli 4) - Palle Perse: 13 (Oroszova 3)

DONDI MULTISTORE VIGARANO: Bestagno* 8 (2/4, 0/2), Sorrentino 6 (2/4, 0/2), Albano* 5 (1/4, 1/3), Valensin 6 (2/3 da 3), Rosset* 14 (2/7, 2/4), Migani NE, Laterza* 10 (5/9, 0/1), Castelli NE, Yurkevichus* 7 (3/9, 0/1), Guilavogui 8 (4/5, 0/1)

Allenatore: Castelli A.

Tiri da 2: 19/42 - Tiri da 3: 5/17 - Tiri Liberi: 11/11 - Rimbalzi: 29 9+20 (Yurkevichus 9) - Assist: 8 (Rosset 3) - Palle Recuperate: 5 (Yurkevichus 2) - Palle Perse: 12 (Albano 3)

Arbitri: Bramante A., Centonza M., Corrias C.

Ecco i risultati degli altri incontri della sesta giornata del girone di ritorno: Costa Masnaga – Battipaglia 96-74; Campobasso – Sassari 73-51; Venezia – San Martino di Lupari 82-59; Lucca – Empoli 59-73.

COACH ZANOTTI – “Non era facile riprendere il ritmo dopo la pausa: nel primo tempo, pur segnando circa 40 punti, abbiamo avuto qualche difficoltà in attacco soprattutto sulla circolazione di palla insistendo forse un po’ troppo subito sui tiri senza avere la pazienza di muovere la palla. Forse il secondo tempo è andato meglio da quel punto di vista. Ci è mancata forse un po’ di energia ma l’importante era vincere e portare a casa i 2 punti. In difesa c’è stata qualche disattenzione sugli 1 contro 1, aspetto sul quale dobbiamo concentrarci in settimana dal momento che la nostra prossima avversaria sarà Costa Masnaga: contro di loro tenere gli 1 contro 1 sarà fondamentale. Ora si va avanti a lavorare con attenzione e impegno”.

 

Fabiano Scarani – Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

 

               

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

PUBBLICITA'

PUBBLICITA'