In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti

Il Gioco dei Gironi 2020-21 - Fase 3

Di Mirco Mariotti 09/08/2020


Il Gioco dei Gironi 2020-21 - Fase 3

 


Prima di iniziare voglio fare la solita precisazione.

Questo è un gioco, ed i gironi veri li farà il Comitato Regionale. Questo articolo serve per dare delle indicazioni su quello che potrà accadere, ma non dà certezze assolute.
E poi vi devo rammentare il solito consiglio: prima di leggere i "presunti" gironi, leggete magari cosa c'è scritto prima, visto che tutto quello che scrivo ha una sua motivazione, magari non forzatamente condivisibile, ma ce l'ha. Non sono infallibile e non sono io a prendere delle decisioni.


C'è persino chi ha il brutto vizio di commentare gli articoli dal titolo, senza nemmeno aprire il link, quando magari sarebbe utile leggere. Perchè anche il titolo potrebbe essere pure sbagliato e potrebbe dare un'idea al "falso" lettore di dare un giudizio sull'articolo senza nemmeno leggere una riga di contenuto. E leggete tutto fino in fondo... Buona lettura!

 



Il gioco continua lor signori.


I gironi sarebbero dovuti uscire nella giornata di venerdì, ma, giustamente, si attende l'ufficialità dai "piani alti" che certificheranno il ripescaggio del Corticella in Serie D. Il giorno "X" dovrebbe essere il 21 agosto, all'indomani del prossimo Consiglio Federale che, tra i tanti verdetti che dovrà diramare, sancirà la certezza assoluta della partecipazione della società bolognese al prossimo campionato di Quarta Serie.

Ma nel frattempo ci sono state delle novità? Qualcosina sì. Ma non tali da sconvolgere il mondo.

 




Professionisti

Mentre sono ancora in corso play off e play out per stabilire gli ultimi verdetti, in Serie B sono state sancite le retrocessioni in Serie C di Trapani, Juve Stabia e Livorno. Se per i campani non dovrebbe sussistere nessun problema per l'iscrizione in Terza Serie, per le altre due si prospetta un periodo non propriamente facile e sereno.

Il Trapani, dopo il declassamento ufficializzato dal Collegio di Garanzia del Coni, dovrà regolarizzare la sua posizione entro il 24 agosto, con eventualità di ricorso, in caso di risposta negativa, che si protrarrà ad una data finale dell'8 settembre 2020, giorno in cui verranno ufficializzate le concessioni delle Licenze Nazionali dal Consiglio Federale. Nella città siciliana non splende il sereno, anzi le nubi si sono offuscate ancor di più dopo l'arresto dell'ex amministratore delegato del club, nel periodo marzo-giugno 2019, Maurizio De Simone, che dovrà rispondere di reati societari, finanziari e tributari. A peggiorare ulteriormente la situazione, arriva anche il deferimento, su segnalazione della Co.Vi.So.C., al Tribunale Federale Nazionale, sezione disciplinare, ai danni di Monica Pretti, consigliere delegato e legale rappresentante pro-tempore della società granata "per avere violato i doveri di lealtà, probità e correttezza, per non avere depositato, entro il 30 giugno 2020, la situazione patrimoniale intermedia al 31/03/2020". Conseguentemente anche il Trapani è stato deferito per responsabilità diretta.

Giorni caldissimi anche a Livorno dove è ancora in corso la trattativa per la cessione della società. Dopo la prima trattativa, saltata per l'arresto per riciclaggio del diretto interessato, Majid Youssef, imprenditore olandese di origine libanese, sembra in via di conclusione la trattativa con l'uomo d'affari spagnolo Manuel Fernandez. Peccato che ci sia stato un ritardo che, definirlo tragicomico, è dir poco: Fernandez avrebbe invertito due cifre dell'Iban facendo così risultare il bonifico errato. Per fortuna che c'è ancora tempo per definire il passaggio della società, ancora in mano alla famiglia Spinelli, ma cercheremo di tenere monitorata la situazione.

In Serie C sono state ufficializzate tre rinunce al campionato: il neopromosso Campodarsego, la Sicula Leonzio e la Robur Siena.

Il Campodarsego ha mollato per motivi economici dovuti al salto di categoria, comprendenti anche l'utilizzo dello stadio "Euganeo" di Padova. La scelta della società è stata quella di autodeclassarsi in Serie D, ripartendo con nuovo entusiasmo alla ricerca di una Terza Serie che, salvo ulteriori sospensioni dei campionati a causa del Covid-19, potrà essere programmata in modo più sereno.

La Sicula Leonzio, dopo svariati tentativi andati a vuoto per cercare di proseguire l'attività, ha dovuto alzare bandiera bianca. Non è bastato ottenere la salvezza sul campo, tramite play out, per i bianconeri siciliani che, a questo punto, dovranno ripartire dai campionati regionali (o provinciali) vista l'impossibilità di ripartire in brevi tempi con una nuova affiliazione in Serie D.

La Robur Siena che fosse in difficoltà lo si sapeva già in tempi non sospetti, ma le ultime settimane avevano dettato dei segnali incoraggianti sulla salvezza della società ubicata nella città del Palio. Poi il fumo, da bianco, si è tramutato in nerissimo e la rinuncia al campionato di Serie C è diventata realtà. Il sindaco De Mossi pare abbia già mandato alla Lnd ed al Comitato Regionale toscano, una lettera, per conoscenza, che dichiarerebbe la volontà di iscrivere la Robur Siena, con una nuova matricola, in Serie D o in Eccellenza. Gli armeni della Berkeley Capital, già interessati da prima a rilevare la proprietà, rimangono disponibilissimi ad avviare un nuovo percorso nella città toscana.

Questi tre slot verranno riempiti da due "virtuose" (Giana Erminio e Ravenna) e da una seconda di Serie D (il Legnago Salus, secondo nel girone C di Serie D), visto che, da NOIF, le formazioni provenienti dalla Quarta Serie devono essere nove. In quest'ultimo caso trattasi di ammissione al campionato, per cui non dovrà pagare il fondo perduto.

Da tenere monitorata, oltre le situazioni Trapani e Livorno, anche la querelle Bitonto-Picerno. Il tutto nasce nel maggio 2019, quando le due squadre si affrontarono in Serie D. Coinvolti in primis Michele Anaclerio, ex calciatore del Bitonto, e Vincenzo De Santis, che all'epoca era direttore sportivo a Potenza. I due concordarono la cifra di 25.000 ¤, importo che l'AZ Picerno avrebbe versato ai pugliesi per addomesticare la partita a favore dei lucani che, con quel successo, avrebbero festeggiato una storica promozione in Serie C. Denaro poi recapitato a Cosimo Patierno, capitano del Bitonto, che avrebbe poi distribuito l'importo ai compagni di squadra coinvolti nell'illecito (oltre a Patierno ed Anaclerio, coinvolti Antonio Giulio Picci, Daniele Fiorentino, Giovanni Montrone, Onofrio Turitto). Una quota fu versata anche al De Santis. Una frode sportiva di cui si avrà notizia nei prossimi giorni.

Pubblichiamo la graduatoria ufficiosa di riammissione (qui il regolamento) al campionato di Serie C:

1) Giana Erminio 38,000
2) Ravenna 37,896
3) Pianese 33,824
4) Arzignano Valchiampo 32,154
5) Bisceglie 25,333
6) Rende 22,800
7) Gozzano 30,901
8) Rimini 29,022
9) Rieti 20,333 (non è riammissibile)

Tutte dovrebbero fare domanda, tranne il Rieti che, avendo subito una penalizzazione di quattro punti per ritardo nei pagamenti degli stipendi di luglio-agosto 2019, non è riammissibile. Pianese ed Arzignano dovrebbero avere adeguato il loro impianto (in questa stagione hanno disputato le loro partite casalinghe rispettivamente a Grosseto e Vicenza, nda) a norma di Lega Pro. I tempi e le scadenze per le domande verranno rese note nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda la graduatoria di ripescaggio, il cui regolamento lo potrete trovare cliccando qui, potrebbe essere ben piazzato il Rimini. Peccato che, in confronto alla stagione precedente, sono ben sette, oltre ai biancorossi, le società retrocesse che non hanno ricevuto alcun punto di penalizzazione. Per cui società sane, che pagano gli stipendi regolarmente. Per cui le speranze di un'eventuale rientro in Lega Pro, salvo clamorosi ed improbabili colpi di scena, sono da ritenersi nulle, anche perchè davanti ai romagnoli ci sarebbe comunque una seconda classificata di Serie D che ha priorità di alternanza (Foggia e Campobasso le eventuali favorite). Tecnicamente, sempre davanti al Rimini, potrebbe esserci anche un Under 23 professionistica di nuova affiliazione, ma non ci sono attualmente richieste di cui siamo a conoscenza. Una conferma dell'assurdità di inserire una squadra B nei nostri campionati.

Ripubblichiamo anche la graduatoria di ripescaggio della Serie D:

1) Ostiamare 2,19 (impianto non a norma Lega Pro)
2) Savoia 2,15 (impianto non a norma Lega Pro)
3) Foggia 2,07
4) Campobasso 2,00
5) Monterosi 1,92 (impianto non a norma Lega Pro)
6) Prato 1,88
7) Legnano 1,85
8) Fiorenzuola 1,84
9) Legnago 1,75 (già ammesso in C, manca ufficialità)

 


 

Serie D

 
Venerdì scorso la LND ha diramato un comunicato dove ha ufficializzato le seguenti decisioni (alcune già conosciute):
 
- Escluse dal campionato San Marino e Vigor Carpaneto per non aver presentato la domanda d'iscrizione.
- Non ammesso il Savona perchè, dopo parere negativo della Co.Vi.So.D., non ha presentato alcun ricorso.
- Accolti i ricorsi di Atletico Porto Sant’Elpidio, Brindisi, Chions, ACR Messina, Olympia Agnonese, Rieti, Roccella e Team Nuova Florida che hanno così ottenuto l’ammissione in Serie D.
- Ammesso, in sovrannumero, il Campodarsego, che aveva rinunciato alla promozione in Lega Pro
- Ripescata la Sammaurese, prima nella graduatoria delle società aventi diritto.
- Serie D ad oggi composta da 164 società, numero che potrà subire ulteriori variazioni legate al completamento dell'organico della Serie C (oggetto di valutazione dei prossimi Consigli Federali della FIGC del 20 e del 27 agosto 2020).
- Potrebbe esserci l'eventualità di richieste di ammissioni in sovrannumero da parte dei sindaci dei comuni delle società escluse dalla Serie C.
- La composizione dei gironi di Serie D è prevista entro la prima settimana di settembre.
 
A questo punto aggiungiamo quello che accadrà probabilmente nei prossimi due consigli federali:
 
- Ammissione del Legnago Salus in Serie C.
- Riammissione di Giana Erminio e Ravenna in Serie C.
- Ripescaggio di Vado e Corticella in Serie D.
 
Successivamente potrebbe accadere tutto questo:
 
- Ammissione del Siena in sovrannumero.
- Verificare iscrizioni in Serie C di Trapani e Livorno.
- Verificare ulteriori riammissioni in Serie C.
- Verificare ulteriori ripescaggi in Serie D.
 
Ripubblichiamo la graduatoria ufficiale di ripescaggio in Serie D (in grassetto le società certe di disputare la Serie D):
 
1) Sammaurese
2) Vado
3) Corticella
4) Nardò
5) Francavilla
6) Sinalunghese
7) Ciliverghe Mazzano
8) Levico Terme
9) Sankt Georgen
10) Vigasio
11) Avezzano
12) Portogruaro
13) Ligorna
14) Sangiustese
15) Lumezzane
16) Fezzanese
17) Pomezia
18) Reggiomediterranea
19) Città di Anagni
20) Inveruno (ora Club Milano)
21) Torviscosa
22) Budoni
23) Tuttocuoio
24) Palmese
25) Chieti
26) Anconitana
27) Sora
28) Barletta
29) Akragas
 
 
Continuo a riproporre un girone unico di Serie D, con tutte le emilianoromagnole, con la doppia opzione: a 18 ed a 20 squadre. Soluzione, che potrebbe trovare accoglimento, vista la situazione dei format regionali che non agevolerebbe il reintegro in Eccellenza di un alto numero di società retrocesse, se le "nostre" fossero divise in più gironi.
 
 
 
GIRONE D A 18 SQUADRE GIRONE D A 20 SQUADRE
ADRIESE ADRIESE
BAGNOLESE BAGNOLESE
CORREGGESE BRENO
CORTICELLA CORREGGESE
CREMA CORTICELLA
DELTA PORTO TOLLE CREMA
DESENZANO CALVINA DELTA PORTO TOLLE
FANFULLA DESENZANO CALVINA
FIORENZUOLA ESTE
FORLÌ FANFULLA
LENTIGIONE FIORENZUOLA
MARIGNANESE FORLÌ
MEZZOLARA LENTIGIONE
PROGRESSO MARIGNANESE
RIMINI MEZZOLARA
SAMMAURESE PROGRESSO
SASSO MARCONI RIMINI
SPORTING FRANCIACORTA SAMMAURESE
  SASSO MARCONI
  SPORTING FRANCIACORTA
 
 
 

 

 
Campionati regionali
 
Mettiamo subito in chiaro una cosa: il format, previsto nello scorso "Gioco dei Gironi", e poi confermato mercoledì scorso dal Comitato Regionale, non verrà modificato.
 
Prima di affrontare l'argomento gironi, mi appresto a fare alcune considerazioni personali.
 
Il nuovo DPCM, che potete scaricare qui, non agevola ancora totalmente l'attività agonistica per quanto riguarda il calcio dilettanti. La ripresa sarà comunque graduale, ma non così ovvia come potrebbe sembrare. La strada è quella giusta, ma è ancora lunga. Sono state aperte le "porte" al pubblico, mentre i campionati di livello nazionale (dalla Serie A alla Serie D), dovranno mantenere, per ora, le porte chiuse.
 
E' capibile che diverse società si siano arrabbiate per l'alto numero di retrocessioni previste in questa stagione (5 per girone in Eccellenza e Promozione, 4 per la Prima Categoria, nda). Ma non era un segreto. Il presidente della FIGC/CRER Paolo Braiati, tramite articoli pubblicati sui quotidiani della nostra regione, partecipazioni a trasmissioni televisive ed in streaming (anche con il sottoscritto presente, nda), negli ultimi tre mesi ha ribadito parecchie volte che sarebbe stato un anno di transizione e che le retrocessioni sarebbero state tante, per ritornare al vecchio format nella stagione 2021-22 (mentre nel 2022-23 il format vedrà Eccellenza e Promozione con gironi a 16 squadre e la Prima Categoria, probabilmente, con gironi a 14, nda).
Possibile che, improvvisamente, la gente si sia svegliata soltanto all'uscita del comunicato di mercoledì scorso? Faccio molta, ma molta fatica a crederci.
 
Il format si è basato molto su due fattori: il blocco delle retrocessioni, che in tante società giustamente auspicavano, ed il numero di iscrizioni al campionato di competenza.
Ricordate benissimo che a marzo la situazione pandemica aveva bloccato non solo il nostro calcio, ma tutta l'economia. Ed uno sport che vive di sponsorizzazioni, come il "nostro", ha vissuto momenti di grande difficoltà, senza dimenticare i lutti che hanno colpito tante persone care che hanno lottato una vita per trainare le società di cui facevano parte.
L'alta percentuale, prevista dalla LND, delle società dilettantistiche a rischio chiusura era stata stimata attorno al 30%. Sicuramente previsione troppo allarmistica che, per fortuna, è stata smentita dai fatti. E' bastato rimboccarsi le maniche come solo noi emilianoromagnoli siamo capaci di fare per dimostrare che avevamo la forza di continuare e ripartire. Nonostante il Covid-19.
Il Consiglio Direttivo della LND ha deciso di bloccare tutte le retrocessioni dalla Promozione alla Seconda Categoria. Decisione che non ha trovato tutti d'accordo, ma vista la situazione, non si può dire che sia stata una scelta così sbagliata (ricordate com'è andata in Serie D vero?), magari si poteva pensare di retrocedere quelle società che avevano totalizzato una bassissima media punti, ma alla fine le uniche che ci hanno rimesso sono Fiorano e Castrocaro, retrocesse dall'Eccellenza, a cui auguro una pronta risalita. E c'è chi ha fatto la scelta di autodeclassarsi per poter proseguire l'attività senza fare passi più lunghi delle proprie gambe.
E le promozioni? Tutte le prime classificate su, anche quelle a pari merito con lo stesso numero di giornate disputate.
 
Il Comitato Regionale è stato piacevolmente spiazzato anche dalla valangha di iscrizioni (tantissime nuove affiliazioni), fatto sicuramente imprevisto dopo quello che abbiamo vissuto tutti negli ultimi mesi. A livello regionale, pochissime hanno deciso di non iscriversi, qualcuna di più in quello provinciale, principalmente società che avevano soltanto una prima squadra da gestire e che non avevano più le risorse per poter proseguire l'attività.
 
Ecco, tutta questa combinazione di fattori, ha comportato un format che, magari non piacerà, ma sarà il male di una stagione, visto che nella prossima si tornerà quasi totalmente alla normalità. Gironi più numerosi, ma più corti. Si girerà un po' meno e ci sarà lo spazio per stoppare il campionato in caso di necessità.
 
Un'ultima considerazione va sui ripescaggi. Se una società ne ha fatto richiesta, soprattutto dalla Prima Categoria alla Promozione, significa che ha la volontà di giocare in quella categoria e perchè ha la possibilità di tesserare un certo numero di fuoriquota, soprattutto provenienti dal proprio settore giovanile. E poi il mercato scade il 30 ottobre, c'è il tempo necessario per trovare qualche giocatore che possa essere utile alla causa (quest'anno un calciatore può giocare in tre società diverse, nda).
 
E ora parliamo finalmente di gironi. Vi rammento come sempre che sono solo ipotesi e non certezze. Creare i gironi è compito del Comitato Regionale.
 

La "novità" arriva dal campionato di Eccellenza. Non era ancora chiaro sul come dovesse essere inserita la Vigor Carpaneto. Beh, sarà in sovrannumero. Quindi, con ogni probabilità, avremo un girone "zoppo" a quindici squadre. A giovarne sarà l'Anzolavino che, salvo sorprese, sarà l'ultima ad usufruire del ripescaggio nella Serie A regionale.

A ruota, dovrebbero essere ripescate il Fossolo 76 in Promozione, lo Zibello Polesine in Prima Categoria e il Monte San Pietro in Seconda Categoria. Potrebbe esserci anche una chance per Bardi (1a) e Polisportiva Aurora (2a) se dovesse essere esclusa una società di Prima Categoria che deve risolvere un "problemino" col Collegio Arbitrale.
Prima di pubblicare i gironi, riveduti e corretti (quelli veri dovrebbero uscire il 21 agosto, al più tardi il 28 agosto, visto che nel CF di giovedì 20 ci dovrebbe essere l'ufficialità del ripescaggio del Corticella in Serie D), parliamo di Coppe.

Quella di Eccellenza, avendo sviluppi a livello nazionale, verrà svolta regolarmente, mentre non è scontato che vengano disputate, in questa stagione, le Coppe regionali di Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria. Probabilmente verrà data facoltà proprio alle società per decidere se giocarle o meno.



 

     
  LEGENDA  
  AUTODECLASSATE  
  RIPESCATE  
     
ECCELLENZA A ECCELLENZA B ECCELLENZA C
AGAZZANESE ARGENTANA ALFONSINE
ARCETANA ANZOLAVINO CLASSE
BIBBIANO SAN POLO CASTELVETRO COTIGNOLA
BORGO SAN DONNINO CASTENASO DEL DUCA GRAMA
CAMPAGNOLA COPPARESE DIEGARO
CITTADELLA GRANAMICA FUTBALL CAVA RONCO
COLORNO MASI TORELLO VOGHIERA FYA RICCIONE
FELINO REAL FORMIGINE MEDICINA FOSSATONE
FIDENTINA SAN FELICE RUSSI
MODENESE SANMICHELESE SAN PIETRO IN VINCOLI
NIBBIANO & VALTIDONE SANT'AGOSTINO SANPAIMOLA
PICCARDO TRAVERSETOLO VADESE SOLE LUNA SAVIGNANESE
ROLO VIGNOLESE TROPICAL CORIANO
SALSOMAGGIORE VIRTUS CASTELFRANCO VALSANTERNO
VIGOR CARPANETO    
     
PROMOZIONE A PROMOZIONE B PROMOZIONE C
ALSENESE BAISO SECCHIA ATLETICO SPM
BOBBIESE BORETTO AIRONE
CARIGNANO BRESCELLO CASTELNUOVO
CASTELLANA FONTANA CASTELLARANO CASUMARO
FUTURA FORNOVO MEDESANO FABBRICO CAVEZZO
GOTICO GARIBALDINA GUASTALLA SATURNO CENTESE
IL CERVO LUZZARA FIORANO
LANGHIRANESE MONTECCHIO GANACETO
NOCETO RIESE LA PIEVE NONANTOLA
PALLAVICINO SCANDIANESE PERSICETO
PONTENURESE SORBOLO POLINAGO
TONNOTTO SAN SECONDO TERME MONTICELLI QUARANTOLESE
VIAROLESE VEZZANO SOLIERESE
VIGOLO MARCHESE VIANESE VIRTUS CAMPOSANTO
     
PROMOZIONE D PROMOZIONE E PROMOZIONE F
ATLETICO CASTENASO BAGNACAVALLO ASAR ACCADEMIA CALCIO
BENTIVOGLIO CASTROCARO BELLARIA IGEA MARINA
FARO CERVIA DUE EMME
FOSSOLO COMACCHIESE GAMBETTOLA
FUNO FAENZA GATTEO
LIBERTAS CASTEL SAN PIETRO FOSSO GHIAIA GRANATA
MASSA LOMBARDA FRATTA TERME PIETRACUTA
OSTERIA GRANDE LAVEZZOLA SAMPIERANA
PORRETTA MELDOLA SANT'ERMETE
SASSO MARCONI 1924 MESOLA SPONTRICCIOLO
SESTO IMOLESE PORTUENSE ETRUSCA TORCONCA
SPARTA CASTELBOLOGNESE RENO VERUCCHIO
TREBBO RIOLO TERME VIS MISANO
ZOLA PREDOSA SOLAROLO VIS NOVAFELTRIA
     
1a CATEGORIA A 1a CATEGORIA B 1a CATEGORIA C
BORGONOVESE BASILICASTELLO ATLETICO MONTAGNA
CHERO CALESTANESE BARCACCIA
FIDENZA CASALESE BIANCAZZURRA
PODENZANO FONTANELLATESE BOCA BARCO
PONTOLLIESE GAZZOLA FONTANELLATO CELTIC CAVRIAGO
ROTTOFRENO GHIARE LEVANTE
SANNAZZARESE JUVENTUS CLUB PARMA MASONE
SARMATESE MARZOLARA MONTECAVOLO
SORAGNA PALANZANO ORIGINAL BHOYS
SPES BORGOTREBBIA REAL SALA BAGANZA POVIGLIESE
SPORTING FIORENZUOLA SAN LEO QUATTRO CASTELLA
VIGOLZONE SOLIGNANO (PR) REAL CASINA
ZIANO TEAM TRAVERSETOLO VIRTUS CALERNO
ZIBELLO POLESINE VALTARESE VIRTUS LIBERTAS
     
1a CATEGORIA D 1a CATEGORIA E 1a CATEGORIA F
ATHLETIC VIRTUS CORREGGIO CASALGRANDE ANTONIO PLACCI BUBANO
ATLETIC CDR MUTINA CERREDOLESE BASCA
FALKGALILEO COLOMBARO CASALECCHIO
GALEAZZA FLOS FRUGI CERETOLESE
MADONNINA FOX JUNIOR FLY SANT'ANTONIO
RAVARINO LAMA 80 FONTANELICE
REGGIOLO MARANELLO MARZABOTTO
RIVARA MONTOMBRARO MSP CALCIO
SAMMARTINESE PAVULLO OZZANESE
SAN DAMASO PGS SMILE PONTEVECCHIO
SAN PROSPERO CORREGGIO SAVIGNANO REAL CASALECCHIO
UNITED CARPI SOLIGNANO (MO) SAN BENEDETTO
VIADANA SPILAMBERTO SAN LAZZARO
VIRTUS CIBENO VEGGIA SPORTING LAGARO
     
1a CATEGORIA G 1a CATEGORIA H 1a CATEGORIA I
BERRA 2000 CALCIO ATHLETIC POGGIO
CONSANDOLO CARPENA BAKIA CESENATICO
CONSELICE CIVITELLA BELLARIVA VIRTUS
FRUGESPORT EDELWEISS JOLLY BORGHGIANA
GALLO FORLIMPOPOLI DELFINI RIMINI
OLIMPIA QUARTESANA FORNACE ZARATTINI MONDAINO
OSPITALESE PIANTA MORCIANO
PONTELAGOSCURO SAN LEONARDO PERTICARA
REAL FUSIGNANO SAN ROCCO RICCIONE
RENO MOLINELLA SANTAGATA SPORT RONCOFREDDO
TERRE DEL RENO SAN VITTORE SALA
TRESIGALLO SAVARNA SAN LORENZO
VACCOLINO SAVIO STELLA
X MARTIRI VIRTUS FAENZA VILLAMARINA
     
2a CATEGORIA A 2a CATEGORIA B 2a CATEGORIA C
BOBBIO 2012 PERINO ARQUATESE BARDI
GOSSOLENGO PITTOLO CAORSO BEDONIESE UNITED
GRAGNANO CORTE CALCIO COMPIANO
LIBERTASPES SISSA FOLGORE FORNOVO
SAN FILIPPO NERI PRO VILLANOVA FRAORE
NIVIANO JUNIOR DRAGO MERCURY
REAL LIBERTAS LIBERTAS SAN CORRADO MONTANARA
RIVERGARO LUGAGNANESE SCANDERBEG
SAN GIUSEPPE SALICETESE TERRE ALTE BERCETO
SAN NICOLO' CALENDASCO SAN LAZZARO A FARNESIANA VALGOTRA
SAN ROCCO AL PORTO ROYALE FIORE VIANINO SIVIZZANO
TURRIS VIRTUS SAN LORENZO VICOFERTILE
     
2a CATEGORIA D 2a CATEGORIA E 2a CATEGORIA F
ARSENAL BOIARDO MAER BARACCA BEACH
ASTRA BORZANESE CABASSI UNION CARPI
ATLETICO BIBBIANO CANOSSA CARPINETI CAMPOGALLIANO
AUDACE CAVRIAGO CARPINE
CAMPEGINESE FELLEGARA DAINO SANTA CROCE
FC 70 GATTA FOLGORE MIRANDOLA
GATTATICO GUALTIERESE NOVELLARA
MONTEBELLO PROGETTO MONTAGNA RUBIERESE
LESIGNANO ROTEGLIA SOLARESE
PLAZA PROGETTO INTESA VIRTUS BAGNOLO
SANT'ILARIO SANTOS VIRTUS CAMPOGALLIANO
SPORTING CLUB MEZZANI UNITED ALBINEA VIS SAN PROSPERO
     
2a CATEGORIA G 2a CATEGORIA H 2a CATEGORIA I
4 VILLE BEVILACQUESE APPENNINO 2000
CORLO BAZZANESE CALCARA SAMOGGIA
DON MONARI BONDENO CRESPO
EAGLES PRIGNANO FORTITUDO MODENA FELSINA
JUNIOR FIORANO GAGGIO MARANESE
LA VELOCE FIUMALBO JUNIOR FINALE MONTE SAN PIETRO
REAL DRAGONE LIBERTAS ARGILE PIUMAZZO
REAL MARANELLO NONANTOLA PONTE RONCA
SAN PAOLO REAL SALABOLOGNESE ROCCAMALATINA
SOCCER SALICETA SANMARTINESE SANT'ANNA
UBERSETTO VILLA D'ORO UNICA
YOUNG BOYS COGNENTESE XII MORELLI ZOCCA
     
2a CATEGORIA L 2a CATEGORIA M 2a CATEGORIA N
ATLETICO BORGO 65 FUTA AMICI DI STEFANO
BARICELLA AMARANTO CASTEL GUELFO ARGENTA PGV
BONONIA ATLETICO MAZZINI ATLETICO FISCAGLIA
JUNIOR CORTICELLA CASTEL DEL RIO BARCO
LA DOZZA DOZZESE DOGATESE
PETRONIANO IDEA CALCIO JUVENILIA CHICCO RAVAGLIA LAGHESE
PIOPPE MORDANO BUBANO NUOVA CODIGORESE
RAINBOW GRANAROLO SPORTING PIANORESE OSTELLATESE
REAL BORGO SPORTING VALSANTERNO SANTA MARIA CODIFIUME
SAN DONATO STELLA AZZURRA ZOLINO SORGENTE
SEF VIRTUS TOZZONA PEDAGNA SPORTING EMILIA POGGESE
SIEPELUNGA BELLARIA UNITED MONTEFREDENTE TRAGHETTO MOLINELLA
     
2a CATEGORIA O 2a CATEGORIA P 2a CATEGORIA Q
AZZURRA ROMAGNA 3 MARTIRI ROCCHIGIANA ALTA VALCONCA
BAGNARA ALFERO BORGO MARINA
BIANCANIGO BAGNO DI ROMAGNA CANONICA
BORGO TULIERO BRISIGHELLA CAPANNI
FILO DISMANO UNITED JUNIOR GAMBETTOLA
GODO MODIGLIANA PIOPPA
LOW STREET PONTE NUOVO POLISPORTIVA SPIV RONTA ARPAX
PRO LOCO REDA REAL RUBICONE CALISESE
QUARTIERE STUOIE SAN ZACCARIA RUMAGNA
REAL FAENZA SANTA SOFIA SAN CARLO
RICCI GORO SPORTING PREDAPPIO VIRTUS OLIMPIA
SAN PANCRAZIO VECCHIAZZANO VIRTUS SAN MAURO A MARE
     
2a CATEGORIA R    
ACCADEMIA RIMINI    
COLONNELLA    
CORPOLO'    
DEL CONCA    
GEMMANO    
MULAZZANO    
REAL SAN CLEMENTE    
RIMINI UNITED    
SAN BARTOLO GABICCE MARE    
SUPERGA    
TORRE PEDRERA    
VILLA VERUCCHIO    

 

 

 

Ovviamente, per eventuali errori di trascrizione, potete mandare una mail a redazione@emiliaromagnasport.com. Passate delle buone vacanze, sperando di non poter tornare a "giocare" di nuovo coi gironi. E non chiamate il CRER (questa settimana chiuso per ferie, nda) per farvi spostare da un girone all'altro perchè sono ipotesi del sottoscritto.

 

Mirco Mariotti


 
 
 

 
 
 
 
 
 

 

 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'