In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 14/01/2020


Il punto del D...irettore

Foto Fabio Blaco


 

Mantova e SN Notaresco sono sempre saldamente al comando sopo l'ultima giornata di campionato. Nel girone D il Mantova batte, senza soffrire troppo, la Sammaurese e mantiene sette punti di vantaggio sul Fiorenzuola, vittorioso in rimonta contro l'Alfonsine. Nel girone F invece il campionato pare riaprirsi, visto che il SN Notaresco perde in casa contro il Città di Campobasso ed ora ha "solo" sei punti di vantaggio sul Matelica che, tra le mura amiche, ha sconfitto il Montegiorgio. Ma andiamo ad analizzare partita per partita quello che è successo sui campi delle formazioni emilianoromagnole nel campionato di Serie D.

Partiamo dal girone D e dal match del "Martelli" dove il Mantova sconfigge, con qualche patema finale, la Sammaurese per 2-1. I virgiliani dominano la partita e sbloccano il risultato al 44' dopo un lungo batti e ribatti in area che vede protagonista Altinier e Scotto, con quest'ultimo che, al quarto tiro verso la porta, trova il varco giusto per battere Baldassarri. Al 53' arriva il bis dei padroni di casa con Giorgi, bravo a raccogliere in spaccata un cross dalla destra di Minincleri, sfera che si infila nell'angolino basso alla destra del portiere ospite. Al minuto 88, in una delle rare incursioni da parte dei romagnoli, arriva la marcatura della Sammaurese che nasce sugli sviluppi di un corner battuto dalla destra, mischia in area piccola nei pressi del primo palo, il tocco decisivo è quello di Dalmasso. Gli ospiti però non avranno ulteriori occasioni per l'eventuale pareggio.
Al "Pavesi" il Fiorenzuola risponde alla capolista con un successo soffertissimo per 2-1 contro l'Alfonsine. Dopo un buon inizio dei valdardesi, al 19' i ravennati sbloccano il risultato sugli sviluppi di un corner battuto da destra su cui Giacomoni è il più lesto di tutti ad anticipare tutti e ad infilare sul secondo palo. I padroni di casa a questo punto cercano con continuità il gol, ma l'Alfonsine tiene botta, si difende con ordine e non disdegna qualche pericolosa ripartenza. Al 71' il Fiorenzuola agguanta il pari grazie a Corbari che, da calcio d'angolo, salta più in alto di tutti ed insacca sotto la traversa. Cinque minuti più tardi arriva il gol del sorpasso, azione insistita di Tognoni sulla destra, dalla linea di fondo serve Boilini che, invece di concludere direttamente in porta, serve il meglio appostato Amore che trafigge Carroli. Al minuto 87 l'Alfonsine sfiora il pareggio ancora con Giacomoni che di testa, da azione scaturita su calcio piazzato battuto dai trenta metri, colpisce il palo.
Al "Borelli" netta vittoria della Correggese per 3-0 contro lo Sporting Franciacorta. Partita pressochè dominata dalla formazione di Serpini che trova il vantaggio al 44', Casini da sinistra serve a centroarea Carrasco che, da ottima posizione, fulmina Viotti. I padroni di casa al 50' rimangono in inferiorità numerica, Sarzi Maddidini colleziona il secondo giallo, ma questo non scalfisce la partita dei reggiani che, comunque, respingono gli assalti della formazione bresciana, anche se di occasioni reali ne contiamo una, esattamente al 65' quando Sorzi è miracoloso su una conclusione ravvicinata di Bertazzoli. Al minuto 82 invece arriva il gol del raddoppio grazie a Riccò, ben servito in area da Fattori. Il Franciacorta a questo punto si sbilancia nel tentativo di riaprire la partita, lasciando spazio alle ripartenze della Correggese e, in una di queste, al 92', è Ghizzardi in diagonale a siglare il definitivo 3-0.
Allo "Zucchini" un Mezzolara, sciupone e sfortunato, si deve accontentare dell'1-1 casalingo contro il Ciliverghe Mazzano. La formazione di mister Togni sblocca il risultato dopo otto minuti, cross dalla sinistra di Lo Russo, palla diretta sul palo opposto su cui Sereni non si fa pregare infilando Valtorta sul palo opposto. Al 41' i bresciani trovano il pareggio, Confalonieri scatta sul filo del fuorigioco e conclude verso la porta, Malagoli respinge ma sulla ribattuta Franzoni mette la palla in fondo alla rete. Allo scadere del primo tempo il Ciliverghe rimane in dieci: Cruz, subentrato al 33' all'infortunato Cabeccia, nel giro di dieci minuti si vede sventolare due gialli ed anticipa la doccia. Episodio che potrebbe cambiare la partita a favore dei padroni di casa. Difatti passano solo venti secondi dall'inizio della ripresa ed un contatto in area tra Andriani ed Ianniello mette in condizione il direttore di gara di fischiare un penalty a favore del Mezzolara, dagli undici metri si presenta Sereni ma la sua conclusione colpisce la base alta della traversa per poi perdersi sul fondo. I bolognesi dominano per larghi tratti ed al minuto 81 ottiene un secondo calcio di rigore, Sereni cerca il cross in area ma Chimini colpisce la palla col braccio. Stavolta sul dischetto si presenta Ianniello, ma il suo tiro termina sopra la traversa. Pareggio che sta stretto al Mezzolara, Ciliverghe che porta a casa un punticino importante per la salvezza.
Al "Morgagni", il Forlì torna al successo, dopo due sconfitte consecutive, battendo il Lentigione per 2-1. Al 15' i Galletti passano in vantaggio a conclusione di una bella azione, tutta di prima, con Bonandi che, in piena area, serve di tacco Gomez (nella foto) che, da pochi passi, batte Rossi. Ma i rivieraschi, nel corso della prima frazione di gioco, prendono possesso del match, sfiorando in diverse circostanze il pareggio. Nella ripresa la musica non cambia, anzi il Lentigione al 60' colpisce il palo con una bordata da fuoriarea di Zagnoni. Ma, quando meno te lo aspetti, il Forlì perviene al raddoppio, esattamente al 68' con Bonandi che prende palla e, dal limite, scodella in area, Gomez fa velo, e la palla si infila in rete senza che nessun altro la tocchi. Tre minuti più tardi contatto in area tra Zamagni e Barranca con l'arbitro indica il penalty per il Lentigione, dagli undici lo stesso Barranca spiazza De Gori spedendo la palla nel sette alla sua destra. Al 79' Forlì vicino al tris con un colpo di testa di Gkertsos, Rossi respinge con difficoltà facendosi aiutare anche dal palo. Poi grande battaglia finale tra le due squadre, con triplice fischio finale che decreta il successo del Forlì.
Termina 0-0 la sfida del "Clara Weisz" tra Progresso e Savignanese. Ai punti la formazione romagnola avrebbe meritato qualcosa in più, soprattutto sul piano delle occasioni, ma la Savignanese quest'anno ha difficoltà a dialogare con la porta avversaria. Un pareggio che muove la classifica di entrambe, con un Progresso che continua nel suo campionato da neopromossa più che positivo.
Al "Carbonchi", il Sasso Marconi Zola vince per 3-2 lo scontro diretto contro la Vigor Carpaneto e, ad oggi, sarebbe fuori dai play out. Al 12' padroni di casa in vantaggio, assist di Seck per Draghetti che, solo davanti al portiere, lo trafigge imparabilmente. Al 40' il Sasso rimane in dieci uomini, Cosner ferma Bruno lanciato verso la porta, chiara occasione da gol e rosso diretto per il difensore dei bolognesi. Cinque minuti più tardi, nonostante l'inferiorità numerica, arriva il gol del raddoppio grazie ad un'azione prolungata di Grazhdani, bravo a vincere un paio di contrasti e poi, di sinistro, a spedire la palla in rete. Nella ripresa la partita si stabilizza molto, anzi è il Sasso a sfiorare la terza rete all'81' ancora con Grazhdani, ma è la Zona Cesarini a risultare vivace e scoppiettante. Al 90' Zannoni atterra Zazzi in area, l'arbitro indica il dischetto a favore dei piacentini, lo specialista Mastrototaro spiazza Cheli e riapre la partita. Al 92' palla lunga di Prati per Olonisakin che si invola solitario sulla sinistra, palla al centro per Monti che deposita in cassaforte la sfida. Anzi no, perchè al 94' Barba risolve una mischia in area riaprendo nuovamente la partita. Ma un minuto più tardi i padroni di casa sfiorano addirittura la quarta rete con Olonisakin che, al termine di un'azione personale, colpisce in pieno il palo, ultima azione della partita che sancisce il successo per la formazione di mister Franco Farneti.
Nelle altre due sfide della 19a giornata, la Calvina Sport continua a risalire la classifica vincendo sul terreno del Fanfulla per 1-2, mentre, sempre fuoricasa, il Breno batte il Crema per 0-1.

Passiamo al girone F ed al pareggio per 1-1 tra Atletico Porto Sant'Elpidio e Cattolica SM, risultato che sta stretto ai romagnoli, visto la quantità di occasioni da rete sciupate. A sbloccare il punteggio sono i marchigiani al 19' con una splendida pennellata su punizione di Cuccù con la sfera che si infila sotto l'incrocio dei pali alla destra dell'incolpevole Piai. Al 22' la risposta immediata dei giallorossi, Gasperoni spedisce una palla tesa in area su cui si fionda Merlonghi che, da pochi passi, non lascia scampo a Gagliardini. Al 58' Ferraro mette anche in rete il gol del vantaggio ospite, ma l'assistente segnala il fuorigioco. Nel finale occasioni da ambo le parti ma il risultato non cambierà più. Il Cattolica SM non è più ultimo in classifica, con la zona play out ora distante solo due punti.
Nelle altre partite della 19a giornata, il SN Notaresco perde tra le mura amiche il big match contro il Città di Campobasso per 1-3 e ne approfitta il Matelica, che vincendo 3-2 il derby marchigiano contro il Montegiorgio, si porta a soli 6 punti dalla vetta. Chi perde colpi è la Recanatese che perde in rimonta sul campo dell'Olympia Agnonese per 2-1, con i molisani che ora si trovano ad un punto dalla zona play off a cui si riaggancia il Pineto, vittorioso per 1-0 contro il Chieti, mentre la Vastese è stata stoppata per 1-1 dal Real Giulianova. In chiave salvezza, importanti successi per il Vastogirardi sul terreno della Jesina, ora ultima solitaria, per 2-3 e, soprattutto per la Sangiustese, ora allenata da Nicola Campedelli, vittoriosa ad Avezzano per 0-1. Chiude la giornata l'1-1 tra Tolentino ed Atletico Terme Fiuggi.




Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'