In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley | Reg.li Femm.le | Serie C/F

Banca di San Marino al tie-break sulla Claus Forlì

Le titane la spuntano grazie alla caparbietà

21/12/2019


Banca di San Marino al tie-break sulla Claus Forlì

Chiara Parenti


Serie C femminile. Banca di San Marino – Claus Forlì 3 a 2 (20/25 25/23 25/23 25/27 15/10). La Banca di San Marino chiude il 2019 con un’importante vittoria casalinga contro la Claus Forlì. Sabato 21 al Pala Casadei di Serravalle, le due squadre giocano una partita non bella, con tanti errori (specie delle ospiti) ma le ragazze di coach Wilson Renzi hanno il merito di credere con caparbietà alla possibilità di vincere. E lo fanno rimontando due set, il secondo e il terzo, che sembravano persi. Mettono in mostra indubbie qualità in difesa e in battuta (12 ace) ma va detto che faticano tanto in ricezione e a superare il muro avversario. Sugli scudi le prove della capitana Parenti, sempre lucida in attacco, capace di variare il suo gioco e per questo difficilmente controllabile dalla difesa avversaria e del libero Ridolfi, molto precisa nel fondamentale di difesa. Belle prove dalle “panchinare” Zagrodna e Simoncini, brave a fare quel che coach Renzi chiede loro. E’ un buon Natale in casa Banca di San Marino.

CRONACA. Il primo set viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 20 pari quando la Banca di San Marino fa harakiri commettendo tre errori consecutivi e un quarto sul 20/24 che consente alle mercuriali di chiudere. La partita era iniziata in maniera piuttosto contratta da parte di tutte e due le squadre con diversi errori e ritmi bassi. Poi la qualità del gioco era migliorata con una Banca di San Marino brava a registrare la difesa (Ridolfi sempre in posizione) e pungente in battuta (3 ace), anche se in difficoltà in ricezione. Il finale del set vanifica il buon lavoro fatto fino a quel punto. La seconda ripresa di gioco segue la falsariga della prima fino all’11/10 quando le padrone di casa subiscono un break di 4 punti (11/14) dal quale rientrano solo sul 23 pari (partendo da 18/23). Un errore delle ospiti regala il punto del 24/23 e un muro di Stimac chiude un parziale dove la capitana Parenti, con sette attacchi vincenti, porta un buon bottino di punti. Nel terzo set, sfruttando soprattutto battuta e muro, Forlì prende il largo (14/20) e sembra possa chiudere facilmente. Invece, anche questa volta Parenti e compagne rientrano sul 23 pari (stavolta dal 17/23). E anche questa volta sono un errore in attacco delle ospiti e un muro di un centrale, Sara Pasolini, a chiudere. L’inizio della quarta ripresa di gioco è scioccante per le titane: uno 0/5 che costringe coach Renzi al time-out. Un parziale di 6/1 rimette le cose a posto (6/6) e si va verso la fine ancora con le due squadre vicine nel punteggio. Sul 19/18 due ace di Zagrodna e un muro di Piscaglia allargano la forbice (22/18). Sul 24/20 sembra fatta ma stavolta è Forlì brava a recuperare: annulla i quattro match-ball e alla seconda occasione chiude 25/27. Il tie-break è senza storia: la Banca di San Marino gira sopra 8/4 e controlla le avversarie fino al 15/10.

 

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO. Piscaglia 8, Parenti 23, Stima 5c, Fiorucci 9, Magi 12, Sara Pasolini 9, Ridolfi (L1) 1, Zagrodna 2, Simoncini 2, Mattei. N.E.: Alice Pasolini, Vanucci. All. Wilson Renzi.

 

CLASSIFICA. Retina Cattolica 23, Budrio 22, Gut Chemical Bellaria 22, Acsi Ravenna 17, My Mech Cervia 17, Claus Forlì 17, Massavolley 16, Banca di San Marino 14, Fse Progetti Savignano 13, Helyos Riccione 9, Flamigni San Martino in Strada 6, Avia Nuova Punta Marina 4, Teodora Ravenna 0.

 

PROSSIMO TURNO (11^ giornata). Sabato 11 gennaio ore 18.30 a Cattolica: Retina Cattolica - Banca di San Marino.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'