In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Dilettanti | Serie D

Il punto del D...irettore

Di Mirco Mariotti 10/09/2019


Il punto del D...irettore

Fonte Rino di Gilio


 

Una strana coppia al comando del girone D di Serie D dopo due giornate di campionato. A punteggio pieno troviamo il favoritissimo Mantova, che bissa la manita di domenica scorsa a San Mauro Pascoli, ed il neopromosso Progresso, che espugna Savignano sul Rubicone. Nel girone F invece al comando della classifica troviamo il terzetto marchigiano Recanatese, che batte senza soffrire troppo l'Olympia Agnonese, Montegiorgio, che di rigore regola il forte Matelica, e l'Atletico Porto Sant'Elpidio, vittorioso col Cattolica SM.
Ma andiamo ad analizzare partita per partita quello che è accaduto sui campi che hanno visto protagoniste le formazioni emilianoromagnole nella 2a giornata di campionato.

Partiamo dal girone F, esattamente dalla partita di Santarcangelo di Romagna dove sabato pomeriggio il Cattolica SM ha subito una brutta sconfitta "interna" per 0-3 contro l'Atletico Porto Sant'Elpidio. I marchigiani già al 7' vanno vicinissimo al vantaggio con una conclusione di Ruzzier che colpisce il palo, la palla sbatte sulla schiena di Aglietti e torna a colpire il montante. Al 17' sono i giallorossi ad avere la grande opportunità di sbloccare il risultato, Frinconi stende Fabbri in area e l'arbitro indica il tiro dagli undici metri, ma l'assistente di linea aveva già segnalato un fuorigioco, per cui, tra le proteste dei giocatori del Cattolica SM, si riparte con un calcio di punizione a favore dell'Atletico. I marchigiani passano in vantaggio al 47' della prima frazione di gioco con un diagonale di Mandolesi, ben assistito da Ruzzier, che si infila alle spalle di Aglietti, complice una deviazione di Guglielmi che non permette al portiere di evitare la segnatura. Al 61' i gol diventano due, stavolta è Ruzzier che conquista palla a centro area ed indovina un diagonale rasoterra su cui il portiere nulla può fare. l'Atletico chiude i giochi a due minuti dal termine grazie ad una bella azione personale di Cuccu che, dai venti metri, indovina un tiro angolatissimo che sbatte sul palo interno prima di infilarsi definitivamente in rete. Atletico Porto Sant'Elpidio che festeggia il primato a punteggio pieno, romagnoli ancora a zero punti in classifica, ma ricordiamo che la rosa è stata costruita in ritardo per cui mister Cascione dovrà lavorare per fare in modo che la squadra giri a dovere. Ma le avversarie di sicuro non avranno il tempo di aspettare.
Nelle altre partite della 2a giornata la Recanatese batte l'Olympia Agnonese per 4-2 e mantiene il primo posto in classifica, lo stesso discorso vale per il Montegiorgio che batte di misura il Matelica per 1-0. Vittoria netta anche per la Sangiustese che, in rimonta, surclassa l'Avezzano per 5-1. Successo importantissimo per il SN Notaresco che vince sul terreno del Città di Campobasso per 1-3, e , sempre in campo esterno, il Tolentino batte 0-1 l'Atletico Terme Fiuggi. Vincono tra le mura amiche i loro derby abruzzesi per 2-1 il Chieti, contro il Pineto, ed il Real Giulianova, ai danni della Vastese. Unico pareggio il 2-2 tra Vastogirardi e Jesina.

Passiamo al girone D e partiamo dal "Macrelli" dove il Mantova vince nettamente per 2-5 contro la Sammaurese e mantiene il primato in classifica. Al 21' gli ospiti passano in vantaggio, cross teso dalla destra di Serbouti in area per Altinier che, da pochi passi, deve solo spingere la palla in rete. Il raddoppio arriva al 39' con una bellissima girata in area di Guccione che manda la sfera nel sette alla destra di Grasso. Nella ripresa la musica non cambia, passano solo tre minuti ed arriva il tris con Scotto che, raccoglie l'ennesimo assist di Serbouti, e, da pochi metri, insacca. Al 52' viene servito il poker, angolo dalla destra di Guccione, Altinier, ben appostato sul primo palo, anticipa tutti e di testa batte Grasso. Al 56' i padroni di casa sfruttano una dormita della difesa e trovano il gol con Costantini che, all'altezza del vertice sinistro dell'area piccola, anticipa Adorni. Quattro minuti più tardi la squadra di mister Brando realizza la quinta marcatura, seconda personale per Guccione che ruba palla ad un difensore e, entrato in area, batte il portiere con un bel tiro a mezza altezza. Un giro d'orologio e ci pensa Noschese ad addolcire la pillola per gli uomini di Protti, il numero dieci della Sammaurese viene servito all'altezza del dischetto del rigore e, lasciato colpevolmente solo, trafigge con un preciso diagonale Adorni. Al 90' anche Scotto cerca il bis personale, ma il suo tiro termina sul palo.
Ci spostiamo al "Capanni" dove il Progresso vince per 0-2 contro la Savignanese con i bolognesi che rimangono, un po' a sorpresa, al comando della classifica. Partono meglio i padroni di casa, ma a sloccare il risultato sono i rossoblù al 12', cross dalla sinistra del neoarrivato Testoni, Girotti (nella foto l'esultanza dopo il gol) brucia la difesa ed infila Mordenti sul primo palo. Ospiti che nel primo tempo controllano bene la partita, sfiorando anche il gol del raddoppio, nella ripresa però la Savignanese entra con un piglio diverso e fallisce occasioni incredibili, sfortunato al 56' Francesco Manuzzi che, su cross di Giacobbi, colpisce l'incrocio dei pali. Al minuto 80 il Progresso esce dal guscio e trova la rete del definitivo 0-2 a dicei minuti dal termine con un diagonale dalla destra di Esposito che Mordenti sfiora, ma che si infila ugualmente nell'angolino opposto. Pochi minuti più tardi è ancora Francesco Manuzzi a sbagliare un gol clamoroso da pochi passi, ma per la squadra di mister Oscar Farneti non era giornata.
Ad Adro termina 1-1 la sfida tra Sporting Franciacorta e Correggese, pareggio d'oro per la squadra allenata da Serpini contro una delle possibili outsider di questo campionato. Primo tempo equilibrato che si chiude al 43' per Valeriani, che lascia anzitempo il terreno di gioco dopo un fallo da dietro su Laner che costringe il direttore di gara a mostrargli il cartellino rosso, lasciando la Correggese in dieci uomini. Vantaggio numerico che dà morale ai bresciani che, al 51' passano in vantaggio grazie a Laner che, sfrutta un cross dalla trequarti destra di Rossi e mette in rete all'altezza del secondo palo. I reggiani non mollano, nonostante l'inferiorità numerica, ed a cinque minuti dal termine, ottiene un penalty dopo un batti e ribatti in area franciacortina che vede il pallone sbattere sulla mano di un difesnore bresciano. Sul dischetto si presenta Bosio che spiazza Arrighi piazzando la palla nell'angolo destro.
Termina a reti bianche la sfida del "Brigata Cremona" tra Alfonsine e Fiorenzuola. Partita comunque vivace con diverse occasioni da ambo le parti. Al 68' i valdardesi rimangono in dieci uomini per fallo da ultimo uomo di Bajic ai danni di Saporetti e danno coraggio alla squadra di Gori che nel finale sfiorano il vantaggio con Bertoni, ma anche di capitolare con Pozzebon, ma Carroli è super.
Al "Camp Nòv" di Sorbolo (no, non mi sono sbagliato a scrivere, la denominazione è puramente di origine dialettale, nda), termina 1-a la sfida tra Lentigione e Forlì, bel pareggio tra due squadre che hanno confermato di poter ben figurare in questo campionato. Partono meglio i Galletti che trovano il vantaggio con un bel colpo di testa di Biasiol al 16', sugli sviluppi di un corner, e sfiorano il raddoppio qualche minuto dopo con Minella, ma i reggiani, alimentati a diesel, pian piano entrano in partita ed a macinare gioco ed occasioni da gol, soprattutto nella seconda frazione di gioco. Al 61' arriva l'occasione per impattare il match, Piccinini viene travolto da Baldassarri in area e l'arbitro decreta il calcio di rigore per i rivieraschi, dal dischetto si presenta Scalini che trasforma con una conclusione angolatissima che il portiere dei romagnoli intuisce, ma non può evitare il pareggio, peraltro meritato. Anzi, il Lentigione recriminerà per un gol annullato a Barranca, ma soprattutto per una clamorosa occasione fallita da Dell'Osso a cinque minuti dalla fine.
Sfortunata trasferta per il Mezzolara in terra bresciana. I budriesi vengono battuti per 2-0 dal Ciliverghe Mazzano, ma il risultato, per quello visto sul campo, poteva essere ben diverso. Dopo un miracoloso intervento di Malagoli al 2' su colpo di testa di De Angelis, gli ospiti costruiscono una clamorosa palla gol con Sereni che al 19' tenta il pallonetto dalla distanza che mette in serie difficoltà Valtorta, il quale devia la sfera sulla traversa, con palla che sbatte sulla linea di porta, senza tuttavia oltrepassarla. Sicuramente il portiere bresciano è stato il vero protagonista della partita, negando ancora il vantaggio per ben due volte a Sala. Poi, a sorpresa, al 58' il Ciliverghe passa in vantaggio con un diagonale di Mozzanica. Il Mezzolara si getta alla ricerca del pareggio ed al 64' è ancora Sala che, di testa, si rende pericoloso scheggiando il palo. I bresciani invece, al 75', si confermano più cinici e trovano il raddoppio con una gran conclusione di Confalonieri, assolutamente imparabile per l'incolpevole Malagoli. Nel finale Valtorta nega ancora il gol ai bolognesi respingendo un tiro ravvicinato del sempre pericoloso Sereni.
Finisce 1-1 la sfida tra Vigor Carpaneto e Sasso Marconi Zola, primo punto in campionato per i bolognesi, secondo per i piacentini. Al 15' padroni di casa in vantaggio, cross di Zazzi dalla sinistra e stacco di testa vincente per Bruno, al primo gol con la maglia della Vigor, che schaccia sul palo opposto. Il Sasso però non si perde d'animo e cerca di punzecchiare spesso la difesa locale, mettendo in difficoltà la squadra di Adailton, obbligata a giocare di rimessa. Al 69' però arriva il meritato pari grazie a Rrapaj che approfitta di un intervento di testa, dal limite dell'area, del portiere Lassi, e conclude in porta dalla distanza con una precisa parabola che non gli lascia scampo, nonostante fosse rientrato praticamente tra i pali.
Nelle altre partite bel successo del Fanfulla per 0-2 sul terreno del Calvina Sport, mentre il Breno regola il Crema in rimonta per 2-1.









Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'