In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

La testina tonda

23/01/2019


La testina tonda

 

CAMPIONATO PROVINCIALE C.S.I. PROMOZIONE                                                    CALCIO A 11

 

                                                                                   LA TESTINA TONDA

 

Sto piangendo come un vitello, davanti al televisore, commosso (e solidale ?) per quanto sto vedendo ed ascoltando : una gentile signora, che credeva di essersi pulita bene i denti, ha dovuto prendere atto che il proprio dentista le ha detto “no” : c’è ancora della placca fra dente e dente. Sono informazioni che ti tramortiscono. Ma poi il dentista le ha consigliato una testina rotonda ed ho il sospetto che la signora non abbia capito bene di che testina si trattasse.

 

La TV, appostata davanti ad una edicola, annuncia poi, roboante che “è uscito Manzoni”. Quante volte te l’ho detto, Manzoni, alla tua età, di startene in casa, con tutti gli acciacchi che ti ritrovi e, per di più, con una perturbazione dalla Groenlandia, che sta per raggiungere l’Italia : pensa un po’ che sono addirittura tornati (presumo per le acclarate avverse condizioni meteorologiche) anche i Mega Sconti, che, pare, fossero andati a sciare a Cortina da un pezzo !!!!!

 

Provo tanta pena per quei due coniugi che, per “Immobiliare.it” si stanno rovesciando addosso un casino di bugie : quanto potrà durare  il matrimonio, con queste premesse ?!  Ma dovrei preoccuparmi anche di me stesso : seguendo i consigli alimentari di Biochetasi [tasi Gelindo, tasi, che te ciapi ‘na papina –rimembranze di una trasmissione Rai in gioventù-] mi sono mangiato un mattone, ma  avverto un peso sullo stomaco, proprio adesso che dovrei uscire per andare a relazionare al giornale circa la partita di “Promozione” fra Felsner e Due Torri. I soci della TFC di Alfonsine, sponsor della Felsner, oramai assurti a taxisti del sottoscritto, sono già arrivati davanti a casa, per cui non ho alternative : per  esperire una qualche digestione mi farò passare l’olio da Farchioni (un cucchiaio) e andrò con loro.

 

Strada facendo, la rete giornalistica mi informa circa le partite omologate della Coppa Opes di calcio a 5 fiondata a tutto gas verso le finali di febbraio.  Dopo i patemi accusati contro la corazzata Passion Sport, La Strada dei Campioni , sapientemente presa per mano dalla propria leader Marika Graziani si prende una sollecita rivincita strapazzando una demoralizzata  Lomboacademy (4-0 con il poker servito della stessa Marika); senza storia (una autentica passeggiata) la gara fra Passion Sport [Mameli Giulia, Zetti Giulia, Tagnin Valentina, Della Chiesa Diletta, Di Battista Ilaria, Ferro Sara, Terranova Federica, Piccini Eleonora; Allenatore : Desiante Raffaele; Accompagnatore : Giaretta Franca] e le babies  del Santa Maria Codifiume (6-0); un sofferto, combattuto allo spasimo, ma salomonico pareggio (2-2), timbra la gara fra Femminile Riccione [Perone Sara, Aureli Serena, Balducci Cristina, Riceci Barbara, Fabbri Arianna, Petrosillo Claudia, Cesari Federica. Allenatore : Petrosillo; Dirrigente Accompagnatore : Fabbri] e Felsner femminile [ Priola Maria Paola, Molino Sabrina, Ivaldi Melody Mariam, Guercioni Camilla, Leoni Lorena,De Bernardinis Claudia, Tangarife Uribe Maria Paula, Bimonte Greta, Zanotti Giorgia; Allenatore Sirchia Andrea; Dirigente Accompagnatore : Maccari Maria Luisa; Dirigente addetto all’arbitro : Fiori Suzzi Luigi], che immette fin dal primo minuto la freschissima Priola Maria Paola; Crevalcore Promo Calcio e Packcenter Imola Calcio Femminile[Coralli Elisa, Salomoni Katia, Orrù Moira, Bernabei Valeria, Insinna Cinzia, Mazzanti Francini Elisabetta, Vallone Veronica; D.T. : Galli Lauro] da buone, acerrime rivali si dividono la posta (3-3), con soddisfazione forse solo di Maria Teresa Montaguti.

 

Intanto siamo arrivati allo Stadio, la dove Felsner e Due Torri hanno già ultimato il riscaldamento e si accingono a scendere in campo. [FELSNER A.S.D. :  Dansoko; Saliou, Bakary; Jallow, Sacko , Sauraboro ; Conde , Gyan Martin , Kane, Leonardo , Darboe Ousainou,  13),Fassou , 14) Abdoulie, 15), Kone, 16) Coulibaly, 17) Colley, 18) Darboe Bamba,  19) Nouhoun. Guardalinee : Taiwou; Dirigente Accompagnatore : Patelli Barbara; Allenatore : Patelli Bruno; Allenatore in seconda : Pelliconi; Wilmer; Allenatore Portieri : Matteucci Christian]

 

Patelli lascia fuori Mballo per motivi disciplinari e da spazio agli emergenti (5). Non carbura bene la capolista, che avverte il disagio dei molti innesti e pasticcia abbondantemente : troppi errori che fanno “riscaldare” il trainer, ma la buona presenza a se stesso di Gyan Martin, sempre più determinato a scalare la classifica dei cannonieri e la giornata di grazia di Darboe Ousainou,  (2 reti) tolgono le castagne dal fuoco  a Pelliconi & C., comunque già meno agitati all’intervallo grazie al vantaggio di 2 reti, trasformatosi in un terno a fine gara. Migliore in campo : l’arbitro, giovane ma dotato dei prescritti attributi.

 

Gli attributi non mancano nemmeno ad Andrea Longo, che è stato presentato con tutti gli onori dal nuovo team AG Motorsport Italia

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 


AG MOTORSPORT ITALIA ANNUNCIA LA FORMAZIONE 2019 DELLO JUNIOR TEAM YAMAHA SUPPORTED TEAM

 

 

 

Bologna, 19 gennaio 2018

 

E’ stata presentata ufficialmente sul palco del Motor Bike Expo di Verona, la formazione dei piloti supportati da Yamaha nello Junior Team AG. A stringere la mano dei tre protagonisti c’erano Fabio Albertoni e Luca Lussana, responsabili racing Yamaha Motor Europe per la filiale italiana. Ag Motorsport Italia, ormai da diversi anni, ha in carico i progetti sportivi di Yamaha dedicati ai giovani nel mondo della velocità. L’azienda bolognese non perde di vista l’obiettivo per la crescita dei giovani talenti nell’ambito del “progetto giovani” nato nel 2013 da AG Motorsport Italia con il supporto di Yamaha Motor Europe filiale Italia. Concentrati a testa bassa per inseguire la meta, che nel 2016 ha visto il team italiano vincitore del titolo nella classe SSP300 del CIV, AG apre le porte dello Junior Team Yamaha a tre giovani piloti italiani, di cui uno esordiente nella categoria SSP300, e due provenienti dai monomarca ufficiali Yamaha R125 e Yamaha R3 cup, i quali avranno la possibilità di confrontarsi nel CIV in sella alle Yamaha R3 2019 nella Supersport 300, vestendo i colori istituzionali.

 

 

 

Andrea Longo                         Classe 2000, il ravennate entra nella Yamaha R3 cup nel 2018, protagonista di rimonte sorprendenti, conquista un secondo posto sul podio del Mugello, chiudendo il campionato al 7° posto. La sua caratteristica principale è di riuscire a risalire e lottare in qualsiasi circostanza ed al di sopra dei problemi, un ragazzo altruista ma che in pista non regala nulla.

 

 

 

Con i migliori auguri all’altra tigre del motociclismo : Marco Carusi, che si è appena scrollato di dosso qualche acciacco e si accinge a ruggire nella imminente stagione.     

 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'