In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

Sampaimola – Alfonsine 0- 0 buon punto per cominciare bene.

14/01/2019


Sampaimola – Alfonsine 0- 0 buon punto per cominciare bene.

Bella giornata di sole in quel di San Patrizio che ha reso la vita più semplice alla tribunetta gremita di spettatori, un po’ meno ai ragazzi in campo vittime di frequenti scivolate dovute alla fanghiglia creata probabilmente dallo scioglimento della brina notturna.
Alfonsine ancora alle prese con varie defezioni, alcuni rientri dopo lunghi infortuni: il centrale Mariani e il portiere Casali (entrambi a corto di condizione dopo 3 mesi di stop). Per due rientri ci sono però 3 nuovi infortunati: Sibilio, Di Tommaso e Prezioso, quindi rosa sempre ridotta.
Alfonsine messo in campo da mister Baldini con un solido 4-4-2: Casali in porta, linea difensiva Calì, Bucchi, Mariani, Rossi; centrocampo con Selva, Celli, Pasi, Manara; Monti e Guerra di punta.
Si è visto subito dai primi minuti che sarebbe stata una partita molto equilibrata e senza un episodio a sbloccarla sarebbe stata avara di reti. Tutto il primo tempo è stato avaro di emozioni se non un colpo di testa da centro area su calcio d’angolo a lato del Sanpaimola.
La ripresa è stata un poco più movimentata, forse anche perché le squadre si sono allungate un po’ perché più stanche, ma anche per alcuni episodi nati o da scivolate sfortunate o da rimpalli di tiri trasformati in pericolosi pallonetti su cui Babini si è superato per evitare di capitolare.
Si parte subito con un giallo a Mariani (forse eccessivo) per un intervento in gioco pericoloso a centrocampo. Al 7° l’unico errore vero dell’arbitro, molto bravo per tutta la partita, su un calcio d’angolo per l’Alfonsine che trova Selva mettere già la palla e venire steso platealmente prima del tiro dall’altezza del dischetto, rigore che era parso netto a tutta la tribuna distante, non all’arbitro che (e qui è l’errore) era a pochi metri di distanza e con il campo visivo libero. Arbitro che almeno si limita a una reprimenda al giocatore che protestava (evidentemente non era tanto sicuro neppure lui, anche perché se non fischi il rigore con una rotolata di quel tipo, devi ammonire per simulazione).
Al 15° altro episodio nell’area dell’Alfonsine che avrebbe potuto condizionare molto la gara, sugli sviluppi di un calcio d’angolo viene espulso il portiere Casali per proteste per i continui contatti subiti sulla linea di porta durante la battuta dell’angolo. Forse l’arbitro è stato un po’ permaloso, ma forse il ragazzo ha usato qualche parolona di troppo che sarebbe sempre meglio evitare anche se si crede di essere dalla parte della ragione. L’espulsione costringe mister Baldini a togliere una punta (Monti) per inserire Babini in porta. Paradossalmente, dopo l’inferiorità numerica la squadra sembra rischiare meno perché abbassa molto il baricentro e anzi, ha una ghiottissima occasione al 27° su un lancio lungo dove un difensore per anticipare Guerra e appoggiare di testa al portiere in uscita, l’appoggia male e quest’ultimo è costretto a bloccare la palla con le mani fuori dall’area per evitare che Guerra si trovi solo a porta vuota. Espulsione inevitabile e parità numerica ristabilita. Il sanpaimola non ha un portiere di riserva e fa entrare l’ultimo giocatore rimasto in panchina (evidentemente abituato a giocare in porta di tanto in tanto) e lo mette in porta. Punizione tesa all’angolino di Pasi ma sul palo del portiere che non si fa sorprendere.
L’Alfonsine riprende fiducia ma proprio nell’ultima fase rischia di più con due salvataggi sulla linea da calci piazzati e Bucchi è costretto a prendersi un giallo per evitare un contropiede pericolosissimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore. Al 38° entra Fabbri Luca al posto di uno stremato Celli (ma c’erano parecchi ragazzi in campo a corto di energie e si vedeva). La partita si chiude dopo 4 minuti di recupero.
Leggero predominio del Sanpaimola ma risultato giusto per quel che si è visto, nessuna delle due squadre ha approfittato degli episodi a favore avuti su calcio piazzato, tutti i pericoli veri sono nati da calci d’angolo o punizioni, su azione manovrata si sono visti ben pochi tiri pericolosi, solo potenziali pericoli. Due salvataggi sulla linea su calcio d’angolo da una parte, un rigore negato e un salvataggio del portiere per evitare un gol sicuro dall’altra.
ARBITRO: Partita forse non difficile da arbitrare, ma a parte l’errore evidente sul rigore non fischiato (può capitare) ha arbitrato bene.
CAMPIONATO: Prima giornata come da pronostici, Forlì che passeggia sul campo del Riccione, Sammaurese che fa altrettanto con il Comacchio e Santarcangelo che batte la Virtus Faenza (questo era meno scontato visto che si incontravano due prime del proprio girone).
LA PROSSIMA: In casa contro la Fya Riccione, nei regionali non ci saranno partite facili essendo tutte squadre arrivate ai primi posti dei propri gironi, ma se la si affronta con lo spirito giusto questa è una partita che si deve cercare di vincere.
Buona fortuna ragazzi.
Andrea Selva
N.b. Ricordo che il presente articolo è un opinione puramente personale, non pretende di essere una verità assoluta perché nessuna opinione lo è, tanto che se la chiedete a 10 persone che hanno guardato la stessa partita, avrete dieci opinioni diverse, molte volte anche antitetiche.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'