In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

2° memorial "Silver Sirotti"- Forlì vs Cesena 0-3

20/08/2017



 

 

Si è chiusa con la vittoria del Cesena la seconda edizione del Memorial Sirotti, iniziato con un minuto di raccoglimento in memoria del giovane ferroviere forlivese e delle vittime degli attentati terroristici degli scorsi giorni. Poco prima del match il Presidente Stefano Fabbri ha consegnato una targa a Mauro Giorgini, vice-presidente vicario del Cesena; l’Assessore allo Sport Sara Samorì l’ha consegnata invece a Franco Sirotti, in ricordo della serata.

 

Sul campo i Galletti hanno tenuto testa ai bianconeri, conducendo il gioco per alcuni tratti della gara. Nella ripresa i due mister hanno rimescolato le carte e negli ultimi minuti il Cesena è riuscito ad imporsi, sfruttando qualche ingenuità dei più giovani biancorossi.

 

 

 

F.C. FORLI: Baldassarri (46’ Bianchini), Maioli, Rrapaj (67’ Sabbioni), Marchetti (67’ Maini), Cavallari (67’ Sedioli), Falco (67’ Gentili), Croci (67’ Venturi), Longato (67’ Battistini), Graziani (58’ Ricci Frabattista), Radoi (67’ Gimelli), Boilini (46’ Vago).

A disposizione:Sabbioni, Maini, Sedioli, Gentili, Venturi, Battistini, Gimelli.

 

A.C. CESENA (1° Tempo): Fulignati, Perticone, Mordini, Cascione, Farabegoli, Setola, Maleh, Laribi, Gliozzi, Crimi, Moncini.

A.C. CESENA (2° Tempo): Melgrati, Melgrati, Donkor, Ligi, Garattoni, Kupisz, Panico, Schiavone, Sbrissa, Fazzi, Yallow, Eguelf

 

Ammonizioni: Fazzi (C)

 

SINTESI TESTUALE

 

Nei primi minuti del match il Forlì è dinamico e tenta di sorprendere gli avversari in contropiede, senza riuscire a concretizzare.

16’ segna Mancini per il Cesena con un tiro preciso dall’interno dell’area.

19’ tiro di Radoi che colpisce l’esterno della rete.

23’ occasione Cesena, il giocatore bianconero scivola nell’atto di colpire la palla.

32’ tiro di Crimi dal limite che finisce alto.

38’ occasione Forlì, Graziani dribbla il portiere e da posizione defilata colpisce l’esterno della rete.

41’ Punizione dal limite di Mordini deviata in corner dalla barriera.

43’ occasione Forlì, Boilini calcia al volo senza inquadrare lo specchio.

 

53’ tiro di Panico dal limite, alto sopra la traversa.

54’ bel passaggio di Radoi che lancia Graziani a rete, ma il n. 9 biancorosso calcia alto!

58’ tiro a giro di Yallow che esce di poco a lato.

61’ azione di contropiede del Forlì. Ricci Frabattista serve Vago che conclude debolmente tra le braccia del portiere.

67’ occasione Cesena, ma Bianchini è bravo nella parata a terra.

78’ goal del Cesena di Yallow che approfitta di un errore difensivo e segna il raddoppio.

83’ contropiede Forlì di Ricci Frabattista, il suo tiro a giro viene parato dal portiere.

86’ Ricci Frabattista serve Vago che colpisce al volo, ma Melgrati para.

87’ Ancora Yallow in goal, che riceve un passaggio preciso sul quale la difesa biancorossa non riesce ad intervenire.

88’ tiro di Sbrissa, Bianchini devia oltre la traversa.

91’ punizione velenosa di Ricci Frabattista, Melgrati para.

 

Al termine del Memorial con il Cesena il mister Attilio Bardi ha raccontato le sue sensazioni: “Sono soddisfatto della partita. Ogni amichevole è un test per fare dei piccoli passi in avanti e ne ho visti anche stasera. Abbiamo fatto molto bene nella fase difensiva”.

 

“Giocavamo contro una squadra di Serie B che ci è superiore - continua il mister -  Abbiamo fatto fatica a rubare palla, anche se in qualche occasione lo abbiamo fatto bene. Dovevamo sfruttare meglio alcune ripartenze e cercare di concludere. C’è stato qualche errore nell’ultimo passaggio, ma sono comunque soddisfatto”.

 

I Galletti, con l’avvicinarsi delle prime sfide ufficiali, sono migliorati anche sul piano atletico: “Stiamo crescendo anche dal punto di vista fisico. Abbiamo fatto fare 70 minuti a una buona parte della squadra ed era importante in vista della sfida di Coppa Italia di martedì prossimo”.

 

In Sala Stampa abbiamo intervistato anche l’attaccante Ivan Graziani, autore di una gara positiva: “Ci teniamo tutti a far bene, perché dobbiamo dimostrare la crescita della squadra. Stiamo andando nella direzione giusta e abbiamo i giovani con il giusto atteggiamento”.

 

Graziani ha spiegato alla Stampa l’importanza di questa sfida, parlando anche degli errori sul finale di gara che hanno concesso due reti agli ospiti: “È un test che ci deve lasciare soddisfatti perché non abbiamo demeritato più di tanto contro una squadra di due categorie superiori. Non possiamo imputare degli errori tecnici a dei ragazzi del 2000, ci mettono anima e cuore e un errore alla loro età ci può stare. Hanno la testa giusta, si allenano con tanto impegno. Sono un ottima risorsa per il Forlì”.

 

 

L’unico rammarico, per il numero 9 biancorosso, è di non essere riuscito a marcare la sfida: “Mi è dispiaciuto non aver segnato, sono scivolato e ho calciato male il pallone. Per un attaccante è sempre importante fare goal”.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'